Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/19/2022
HomeLa RivistaCucina&Cantina GAVI di GAVI  LA TOLEDANA

 GAVI di GAVI  LA TOLEDANA

               Vino della settimana/40                                  

 GAVI di GAVI  LA TOLEDANA

Questo bianco piemontese della cantina “La Toledana” è prodotto da una delle più grandi aziende vinicole italiane a conduzione familiare, la “Fratelli Martini Secondo Luigi s.p.a.”. La cantina è attiva sin dal 1947 e dalla sua nascita a oggi ha registrato una crescita continua e costante, frutto di una filosofia rigida e applicata alla lettera, secondo cui le più radicate tradizioni territoriali si incontrano con le moderne e innovative tecnologie, nel segno dei più alti standard qualitativi possibili e nel rispetto massimo delle peculiarità della materia prima.
Da questi principi prende le mosse una realtà articolata e strutturata in più brand e in più cantine, quali Casa Sant’Orsola, Canti, 35° Parallelo, Collezione Marchesini, Il Cortigiano, Lo Zoccolaio, Villa Lanata, La Toledana e La Doria: realtà in grado meglio di qualunque altra di rappresentare l’eccellenza enologica italiana sulle tavole di tutto il mondo.
La qualità, come detto, rappresenta il faro guida dell’azienda, per cui tutto si muove in questa direzione: qualità della materia prima; qualità dei processi produttivi; qualità nella sicurezza totale; qualità della tecnologia; qualità di un ambiente sostenibile; qualità del servizio e del marketing. Nulla è lasciato al caso, e anche i più minimi dettagli sono curati alla perfezione.
Il punto di partenza che dà il via a tutto è la materia prima, scelta tramite la filiera corta se si considerano le uve che arrivano dal Piemonte, e selezionata tramite un modello basato su relazioni di lunga data per tutte le uve provenienti dalle altre regioni italiane. Il risultato, alla fine dei giochi, non cambia, ed è dato da grandi vini che, nonostante l’approccio diverso, sono sempre capaci di soddisfare tutte le esigenze e tutti i gusti.
Tra l’altro potendo contare da inizio 2017 su una delle più innovative ed efficienti linee di imbottigliamento di tutta Europa, l’azienda “Fratelli Martini” è senza mezzi termini un orgoglio della Penisola, non solo per quanto riguarda il settore vitivinicolo ma per tutto ciò che concerne il mondo imprenditoriale. Una realtà di cui gli italiani possono andar fieri.

Provenienza :  Gavi – Piemonte

Annata : 2020

Gradazione alcolica: 13% vol.*

Varietà delle uve:  Cortese 100%

Tipologia:  Versatile ed eclettico, sempre disponibile per portare allegria e spensieratezza a tavola, il Gavi de “La Toledana” è un bianco di estrema gradevolezza, ottenuto da uve cortese in purezza e lasciato maturare per sei mesi in acciaio.

Vinificazione:  Gavi Vigne Rade de La Toledana è la massima espressione del territorio da cui prende forma. Il vigneto, per naturale conformazione, ha zone dove i filari sono più radi e i frutti delle piante ricavano maggior nutrimento. Rispettando le caratteristiche naturali del terroir in vigna e in cantina si ottiene un vino con note organolettiche uniche e da un buon  potenziale d’invecchiamento notevole. Il terreno, ll microclima e i venti dal mare contribuiscono in modo significativo alle caratteristiche sensoriali del vino; la grande escursione termica tra notte e giorno che caratterizza l’ultimo stadio della maturazione dell’uva intensifica inoltre i profumi tipici del vitigno Cortese. Dopo la raccolta l’uva viene pigiata sofficemente; segue la fermentazione senza bucce in vasche di acciaio inox a temperatura controllata cui segue una maturazione per sei mesi sempre in acciaio.

 Caratteristiche organolettiche: Gavi di Gavi Vigne Rade de La Toledana ha colore giallo paglierino brillante con riflessi verdolini; il profumo è gradevole e delicato, con sentori di frutta fresca, mela e ananas in primis, e fiori bianchi, biancospino, poi note agrumate di limone e bergamotto, cenni di mandorla verde e tipica mineralità gessosa. Al gusto è la conferma dell’approccio aromatico, con bella salinità, freschezza e finale floreale.

 Temperatura di servizio: 9-11 °C

Conservazione : fino al  2024

Abbinamenti gastronomici: Ottimo con dentice al forno e carciofi alla giudia. Antipasti di pesce, Primi di pesce, con i formaggi caprini non stagionati.  Ma, per chi vuole osare, vi suggerisco di provarlo con il risotto alla zucca spolverato con abbondante parmigiano ed una spruzzata di pepe nero.

(M.Travaglini)

Nessun Commento

Inserisci un commento