Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/19/2022
HomeEdizioniChietiChieti, il sindaco Ferrara sulla festa della Repubblica: “Onorato per i nostri concittadini insigniti”

Chieti, il sindaco Ferrara sulla festa della Repubblica: “Onorato per i nostri concittadini insigniti”

Nella mattinata di oggi il sindaco Diego Ferrara ha preso parte alla cerimonia di conferimento degli Onori al merito della Repubblica. Nel salone storico della Prefettura S.E. il Prefetto Armando Forgione si è fatto latore delle onorificenze della Presidenza della Repubblica a 17 uomini e donne di Chieti e di altri centri della Provincia che in questo difficile anno si sono distinti per talento e dedizione. Sono stati ben 8 i riconoscimenti consegnati insieme al sindaco a concittadini appartenenti al mondo delle forze dell’ordine, della medicina e della legge della città.

“Per me è stato davvero un onore celebrare così la mia prima Festa della Repubblica da sindaco – riferisce il sindaco Diego Ferrara – Nel vederli sfilare, con la commozione e le emozioni impresse sul viso e nelle loro storie, ho pensato che non c’è miglior modo per onorare la nostra amata Repubblica che dire grazie alla comunità per quello che ogni giorno fa per il bene di tutti. Siamo in un momento cruciale, che ha un bisogno grande di rinascita e di esempi positivi: abbiamo ricominciato tante volte, dopo le guerre, dopo le crisi economiche, ricominceremo anche ora, partendo dal tesoro più grande che abbiamo, il bene comune e il talento di tanti uomini e donne che ogni giorno con la propria esperienza e il proprio lavoro, danno lustro alla nostra città”.
Le onorificenze di Cavalieri della Repubblica sono andate ai luogotenenti Settimio Braghetti; Roberto D’Annunzio, Giuseppe Carmine Gambino; a Oscar d’Angelo; all’avvocato Costanzo Del Vecchio; alla dottoressa Alessia Michetti; al dottor Mario Valerio. È stato insignito del titolo di Commendatore della Repubblica, il dottor Antonio Teti.

Nessun Commento

Inserisci un commento