Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


02/27/2021
HomeCalcioRipartenza dei campionati, il presidente Memmo spiega le linee del CR Abruzzo

Ripartenza dei campionati, il presidente Memmo spiega le linee del CR Abruzzo

Come anticipato ieri dal nostro quotidiano (leggi l’articolo qui), il presidente del CR Abruzzo Ezio Memmo si è aperto in serata sul programma per la ripartenza dei campionati da Abruzzo Goal Live di Tiziano Coccia. Questo, in soldoni, il programma di Memmo:

• per l’Eccellenza, si proverà a parificare la stessa alla Serie D (con il medesimo protocollo sanitario). La ripartenza, se approvata tale idea, potrebbe essere addirittura precedente al termine del DPCM, dunque antecedente al 5 Marzo. Sul format, restano in piedi le ipotesi previste della sola andata e di una eventuale poule scudetto/poule retrocessione finali.

• per i campionati dalla Promozione in giù, si attenderà il termine del 5 Marzo per la scadenza del DPCM. A quel punto, ripresa degli allenamenti e riavvio dei campionati entro Aprile, con il termine naturale entro il 30 Giugno. La Promozione e la Prima Categoria, secondo Memmo, avranno una certa precedenza rispetto alla Seconda e dalla Terza: queste ultime potrebbero infatti essere rinviate anche in periodi successivi, forse in estate, per una messa in sicurezza ancor più salda visto il loro valore sociale.

Si è parlato anche di tamponi e di sicurezza: si stanno cercando delle soluzioni per garantire i controlli periodici in modo equo ed economico per i club. Con 4 tesserati positivi, secondo Memmo, si andrebbe al rinvio automatico dei match, così come nel protocollo sanitario di Serie D. Lo stesso Memmo ha avvisato che gli impegni elettorali della LND potrebbero rallentare in qualche modo le novità, ma entro i primi di Febbraio ci potranno essere novità per il discorso relativo all’Eccellenza da equiparare alla Serie D per la ripartenza prima del 5 Marzo.

Chiarissimo, nel finale, l’intento di Memmo: “Se la pandemia ce lo permette, dobbiamo lavorare per la ripresa. La visione deve essere diversa rispetto a quella vissuta fino ad ora: nel rispetto delle norme e della sicurezza, sono convinto che potremo riprendere l’attività delle categorie e di quella giovanile“.

Nessun Commento

Inserisci un commento