Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/04/2020
HomeA tu per tuAvezzano Calcio, parola al presidente Paris per la ripartenza: “Si vada oltre i limiti di Giugno”

Avezzano Calcio, parola al presidente Paris per la ripartenza: “Si vada oltre i limiti di Giugno”

Gianni Paris, presidente dell’Avezzano Calcio, ha parlato in esclusiva sui nostri microfoni per il delicato tema della ripresa del campionato d’Eccellenza. Il numero uno del club biancoverde ha spiegato che “attualmente l’idea è di terminare fare solo il girone d’andata, eliminare la fase nazionale della Coppa Italia, non far disputare i playoff regionali per le qualificate e far disputare solo i playoff nazionali per le seconde classificate. Mi sembra una soluzione simile ad un terno al lotto: non possiamo allestire rose come la nostra e stabilire solo con il girone d’andata chi ha vinto e chi ha perso. Mi sembra una aberrazione che forse ci può stare negli anni bui del Covid, come il 2020, ma è certamente una soluzione poco attenta a chi ha investito tanto. L’idea migliore per me sarebbe finire in modo regolare, andando anche a Giugno o Luglio, ma se c’è emergenza c’è emergenza anche rispetto ai termini”. 

Sul Covid, che ha ingarbugliata inevitabilmente la stagione calcistica: “Nella prima ondata, la situazione nella nostra terra m’era sembrata gestibile, ora mi sembra lo sia di meno. Ma nei prossimi 30, 45 giorni i vaccini inizieranno a fare i loro effetti, dato che dobbiamo parlare di un grandissimo numero di guariti: i nostri medici, scienziati stanno lottando contro questo virus utilizzando gli anticorpi, una sorta di vaccino naturale preso da chi è già guarito dal Covid, e su questo dobbiamo sperare che questo anno debba finire prima possibile. Il Covid ci ha tolto la Serie D, ma noi non vogliamo che sia il Covid a ridarcela: ce la dobbiamo riprendere sul campo, con la gente e con l’entusiasmo: voglio solo calcio giocato”. 

Finale con decisa polemica su una circolare della LND che costringerebbe i club della passata Serie D a pagare i rimborsi dei giocatori per i mesi di Marzo (all’80%), Aprile e Maggio scorsi: “In questo modo si andrà a distruggere quanto rimane del calcio dilettantistico. L’Avezzano non potrà pagare quelle cifre, parliamo di circa 78.000€, e dunque in quel caso prenderemo dei punti di penalità e non potremo vincere il campionato. Renderò comunque pubblici i nomi dei giocatori che vorranno chiedermi davvero quel rimborso”. 

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? ENTRA A FAR PARTE DEL NOSTRO GRUPPO PER RICEVERNE OGNI GIORNO DI SIMILI: CLICCA “MI PIACE” SU CENTRALMENTE MARSICA QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento