Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/04/2020
HomeSanitàAvezzano, l’ospedale al collasso continua a lavorare: la testimonianza di una notte senza fine

Avezzano, l’ospedale al collasso continua a lavorare: la testimonianza di una notte senza fine

E’ una storia di sofferenza, di abnegazione e di tanta voglia di lavorare, quella che ci viene narrata dall’ospedale di Avezzano; a raccontarla, un lettore che vi si trova per il ricovero di un familiare. “Il sistema, per fortuna, per i casi molto urgenti dei negativi al Covid risponde bene” rassicura la nostra fonte “Però la situazione che si vive qui è surreale. Sono tutti molto nervosi e, purtroppo, si è sfiorata la rissa tra alcuni avventori del Pronto Soccorso ed alcuni rappresentanti del sistema sanitario; anche qui mi riferisco a problemi diversi dal coronavirus, ma comunque di una certa entità”.

Il personale sanitario, infatti, è allo stremo delle energie: “Prima di tutto, voglio immediatamente smentire qualsiasi voce relativa a possibili scioperi degli operanti: sono qui dalle 17.00 di oggi ed ho visto tutte le ambulanze al lavoro, sempre, magari con lunghissimi stop sul piazzale ma comunque al lavoro. E’ quasi mezzanotte e ci sono ancora tre ambulanze in attesa del ricovero dei pazienti”. 

Gli ingressi, d’altronde, iniziano a dover essere controllati seriamente: “Il reparto di malattie infettive è pieno, idem dicasi per la zona grigia e per il triage fuori dall’ospedale. E’ pieno anche il Pronto Soccorso e sono piene le ambulanze, usate come lettini di emergenza. E’ ovvio che così i tempi si allungano e, anche in caso di emergenza, l’attesa diventa di un’ora. Ho visto con i miei occhi operatori sanitari e pazienti rimasti fuori dalla struttura dell’ospedale, al freddo… Mi sembra tutto assurdo, se penso che gli ospedali di Tagliacozzo e di Pescina sono del tutto inutilizzati per questa emergenza Covid!“. Il nostro testimone aggiunge una nota amara: “Sei mesi per preparare tutto questo. Serve aggiungere altro?”.

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? ENTRA A FAR PARTE DEL NOSTRO GRUPPO PER RICEVERNE OGNI GIORNO DI SIMILI: CLICCA “MI PIACE” SU CENTRALMENTE MARSICA QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento