Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/20/2021
HomeAttualitàCoronavirus, stretta in arrivo con il prossimo DPCM del 15 Ottobre: ecco le misure in ballo

Coronavirus, stretta in arrivo con il prossimo DPCM del 15 Ottobre: ecco le misure in ballo

Preoccupazione e tante incertezze nel Governo, dopo che la curva del contagio da coronavirus ha preso a salire in Italia in modo probabilmente inaspettato. Se fino ad appena 7-10 giorni fa si parlava di un modello nostrano invidiato nel mondo e di una situazione sotto controllo, nettamente migliore di quella dei paesi europei vicini (si pensi, ad esempio, a come è stata narrato l’evolversi della situazione in Francia), ad oggi ci si sente un po’ tutti sulla stessa barca, con il virus che presumibilmente toccherà le medesime vette in tutto il Vecchio Continente. Lo stesso viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, parlando al “Corriere della Sera”, ha ammesso che “quello che accade in Europa accadrà anche qui“.

Il prossimo DPCM del presidente Conte, dunque, previsto per il 15 Ottobre, sarà ragionevolmente più duro di quanto ci si potrebbe aspettare. Tremano varie categorie, visto che l’esigenza pare esser diventata quella di limitare in modo clamoroso gli incontri al di fuori del contesto lavorativo o famigliare (seppur sia confermato dall’Istituto Superiore della Sanità, ad oggi, che il 77% dei focolai attuali sia nato nelle abitazioni).

Vediamo queste possibili misure:

• stop alle feste ed alle nozze con molti invitati (da verificare il numero preciso)

• smart working incentivato per le aziende

• chiusura anticipata dei bar e dei ristoranti, dunque, alle 22.00 o alle 23.00. L’alternativa sul piatto potrebbe essere il divieto di stare in piedi, in gruppo, davanti ai locali.

• capienza dei trasporti pubblici diminuita, probabilmente al 50% dei posti, o obbligo di utilizzo di guanti monouso sugli stessi.

Possibile poi un limite agli invitati delle feste private, ma resta da verificare come poter far valere una legge del genere. Nel novero delle possibilità, poi, anche la chiusura totale di alcune Regioni (come Campania e Lazio) dove il contagio corre in modo clamoroso.

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? ENTRA A FAR PARTE DEL NOSTRO GRUPPO PER RICEVERNE OGNI GIORNO DI SIMILI: CLICCA “MI PIACE” SU CENTRALMENTE MARSICA QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento