Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/05/2021
HomeAttualitàUn libro di Capaldi e Cavalli nel nome dell’Aquila Calcio

Un libro di Capaldi e Cavalli nel nome dell’Aquila Calcio

Al Palazzetto dei Nobili è avvenuta la presentazione dell’ultimo libro di Dante Capaldi e Enrico Cavalli, intitolato “Storia calcistica aquilana al 90′ dell’A.S. (l/L’) Aquila 1931. moderatore il giornalista Angelo Liberatore- interventi Assessore regionale allo sport Guido Quintino Liris,  Vicepresidente vicario del Consiglio regionale Roberto Santangelo, il Consigliere regionale Americo Di Benedetto e il tifoso Marco Mancini rappresentante del Gruppo di sostenitori dell’Aquila Calcio Fronte Aquilano. Proprio questo gruppo ha diramato la seguente nota: Il volume è frutto di un’approfondita ricerca di materiale documentale in biblioteche e archivi pubblici e privati anche di fuori regione, offre al lettore aggiornamenti e tanti nuovi dettagli sulla vicenda calcistica aquilana e in particolare sulla storia rossoblù, con l’intenzione fra l’altro di definire in maniera difficilmente confutabile la vexata quaestio relativa all’anno di nascita della squadra del capoluogo d’Abruzzo. L’evento intende dunque celebrare idealmente proprio i novant’anni trascorsi dalla fondazione — nell’ottobre del 1931 — dell’A.S. L’Aquila“.

Dante Capaldi aggiungiamo noi è una fucina di idee e non conserva per sé  ma  offre al pubblico il frutto dell’esperienza accumulata in decenni di attività giornalistica in cui ha prodotto migliaia di articoli di cronaca, brevi saggi e libri tutti finalizzati a contribuire alla crescita della sua Città e della sua regione in termini cultura sportiva  e di educazione. E’ stato maestro elementare, Direttore didattico e Preside e nella Scuola ha portato avanti progetti lungimiranti e continuamente aggiornati. Non demorde nel suo intendo di rilanciare lo sport nel Capoluogo abruzzese con i suoi libri, veri e propri inviti a non bruciare quanto fatto nel glorioso passato soprattutto nel Rugby e nel Calcio, grazie a sacrifici di atleti coraggiosi e di dirigenti illuminati. L’Aquila, che è stata Sede di ISEF e attualmente vanta la presenza di una Facoltà di Scienze Motorie, ha il dovere di sostenerlo in questa nobile battaglia.

Post Tags
Nessun Commento

Inserisci un commento