Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/19/2021
HomeAttualitàTRIONFO DI MARINO ALLE SVOLTE DI POPOLI Inedita edizione autunnale per la prestigiosa corsa in salita

TRIONFO DI MARINO ALLE SVOLTE DI POPOLI Inedita edizione autunnale per la prestigiosa corsa in salita

 

di Daniele Rossi

È stato Angelo Marino su Osella Pa 2000 ad aggiudicarsi le Svolte di Popoli. Nella gara valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna il pilota salernitano della scuderia Speed Motor ha avuto la meglio sul suo compagno di squadra Michele Fattorini su Lola B99/50, al termine delle due manche di gara. Le Svolte sono andate in scena il 9 e il 10 ottobre, in condizioni climatiche incerte, con la pioggia che ha condizionato l’intero week-end. Marino aveva già fatto registrare il miglior tempo nelle prove del sabato, per poi ripetersi domenica con un 3’30’’16 fatto registrare nella seconda manche. 7’11’’95 il suo tempo complessivo che gli vale il primato. «Nonostante avessi montato le rain, in gara 1 la strada era ugualmente insidiosa, specie su qualche tornante», fa notare Marino. Michele Fattorini, grande favorito alla vigilia, paga la scelta delle gomme: «Mi sono preso la responsabilità di lasciare montate le gomme slick in gara 1 e ho pagato questa scelta, perché di fatto ho dovuto guidare con prudenza. Tutto okay nella salita successiva, ho realizzato il miglior tempo e non era così scontato». Delusione invece per il pilota di casa Vincenzo Ottaviani, reduce dal successo nel Campionato Italiano classe 1600 gruppo N. Ottaviani per l’occasione ha lasciato la sua Citroen Saxo per mettersi al volante della più potente Wolf GB08 Thunder, ma è stato costretto al ritiro: «Intorno al quinto chilometro si è abbassato il voltaggio della batteria – spiega Ottaviani – e la vettura si è di fatto piantata». Ritiro anche per l’ascolano Adriano Vellei con la sua Gloria, altro favorito per la vittoria finale. Storico podio in rosa per Annamaria Fumo, che con la sua Peugeot 308 GTI si colloca addirittura al terzo posto nella classifica assoluta, sopravanzando anche i prototipi. Complice anche l’incidente di Pietro Nappi sul rettilineo che precede il primo tornante, che lo ha estromesso dalla corsa. Successi di classe per Mario Murgia su Mitsubishi Lancer Evo X nel gruppo N e per Marco D’Attilio nell’E1 con la sua Peugeot 205. Nelle Racing Start trionfa Roberto Chiavaroli con la sua Peugeot 308 GTI, precedendo il temibile Giordano Di Stillio e il pilota di casa Claudio Pio.

Quella che è andata in archivio è stata un’edizione piuttosto inusuale delle Svolte di Popoli. Infatti la corsa, che si disputa di solito nel periodo estivo, quest’anno nel calendario è scivolata al termine della stagione. Inoltre le porte chiuse hanno tenuto lontani gli appassionati che tradizionalmente affollano il percorso di 7530 metri che da Popoli conduce fino a San Benedetto in Perillis. Infatti a causa delle restrizioni in atto per l’emergenza Covid, non è stato possibile garantire la presenza del pubblico. 

Un’assenza non di poco conto a cui si è dovuto far fronte anche lo scorso anno, quando le Svolte hanno ospitato il Campionato Italiano. Come al solito l’associazione “ASD Svolte di Popoli”, unitamente al gruppo “Quelli delle Svolte”, si è prodigata per l’organizzazione dell’evento, giunto alla sua cinquantanovesima edizione. Una corsa che ancora una volta ha visto la presenza del Direttore di gara Fabrizio Fondacci, con trascorsi in Formula 1, dove ha diretto il GP di Monza. Tanta esperienza al servizio di una corsa che ormai per Popoli è diventata storia.

 

Nessun Commento

Inserisci un commento