Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/25/2021
HomeLa RivistaFolklore e dialettiTERMOLI, MERAVIGLIE DELL’ANTICO BORGO

TERMOLI, MERAVIGLIE DELL’ANTICO BORGO

Raccolta tra alte mura, proprio a ridosso del mare.

Termoli è tutta qui, racchiusa tra bellezza e mistero. Quelle mura così imponenti sembrano proprio la linea di confine che ci separa dall’infinito. Il Castello Svevo domina il borgo antico, dove ci si perde tra le viuzze. Come la “Rejecelle”, che vanta il primato del vicolo più stretto d’Italia. Da questi angoli di tanto in tanto si intravede l’azzurro del mare. Un azzurro che si intercala con i colori delle antiche abitazioni. Sono quei tratti tipici di questi paesi del Sud, con le loro tradizioni e le loro credenze popolari. Che finiscono per catturarti, per rapirti nel loro fascino e nel loro alone di mistero. Le voci sono quelle dei tanti turisti che si perdono nella bellezza di questo posto. E che assaporano i piatti tipici della cucina marinara, come il tipico brodetto alla termolese. Scendendo dalle scale del borgo antico, sul molo si scorge un trabocco. Visto da lontano sembra quasi un prolungamento del centro abitato. Del resto qui terra e mare si fondono. Termoli è l’unico porto del Molise e conserva secoli di storia. È quanto traspare anche dalla sua impostazione architettonica, dove domina un torrione con otto torrette merlate. Ma è il Castello Svevo che resta l’opera principale della città. Dall’evidente funzione difensiva, la costruzione risale all’XI secolo. Fu poi Federico II di Svevia a farlo ricostruire nel 1240. Edificato in pietra calcarea è caratterizzato da un corpo centrale con quattro torrette. Nel mezzo del centro storico, a piazza Duomo, sorge invece la Cattedrale, costruita in stile romanico pugliese. La chiesa conserva le reliquie del patrono San Basso. Termoli nel corso del tempo si è confermato un centro turistico sempre molto frequentato e apprezzato. Dal 2003 la città detiene il riconoscimento di “Bandiera Blu”. Storia e modernità si intrecciano in questo angolo di Molise. Una regione che non ha mai goduto di una grande visibilità a livello turistico. Uno stimolo in più per far emergere tutte le sue bellezze nascoste.

Tra l’altro il porto di Termoli è la porta d’accesso per le isole Tremiti, un paradiso naturale che ogni anno richiama l’attenzione di tantissimi turisti.

Termoli è stata definita da molti la città dell’amore. Nel giorno di San Valentino una luce rosso fuoco illumina tradizionalmente il borgo antico. Dunque un luogo fatto apposta per tutti gli inguaribili romantici.

Per chi sogna un nuovo amore.

Per chi vuole vivere l’ebrezza di quell’attimo.

Quando si fa sera e le luci del borgo si specchiano nel mare, echi di dolci sussurri al chiaro di luna corrono con le falene.

Termoli sa diventare quel magico posto dove i sogni si avverano.

Nessun Commento

Inserisci un commento