Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/25/2021
HomeLa RivistaCucina&CantinaPROSECCO COL DEL FORNO

PROSECCO COL DEL FORNO

Siamo volutamente ancora  a Valdobbiadene, posto ideale per rinfrescare la nostra torrida estate. Sappiamo già che qui il prosecco assume una connotazione di assoluta eleganza e quello della cantina Andreola è ai vertici del territorio. La cuvée che oggi vi propongo è la versione Brut Superiore del “Col del forno – Rive di Refrontolo” medagliato dal Gambero Rosso con i suoi Tre Bicchieri.  Siamo esattamente a Col San Martino, pochi chilometri a est rispetto proprio a Valdobbiadene, in un luogo incredibile, capace di esprimere il meglio della denominazione per finezza e per mineralità. È qui che, per l’appunto verso la metà degli anni ’80, Nazareno Pola ha fondato la cantina Andreola, ancora oggi trainata dalla passione per la vite e dall’amore per il vino che la contraddistinguono sin dagli esordi.
La gestione aziendale, attualmente retta dal figlio di Nazareno, Stefano Pola, è volta a coniugare sapientemente i più antichi metodi tradizionali con quelle che sono le moderne tecnologie enologiche. Nei settanta ettari vitati di proprietà vengono coltivate quasi esclusivamente uve di glera, alle quali si aggiungono piccoli quantitativi di altre varietà vitate autoctone della zona, come verdiso, bianchetta e perera. Sotto i nomi di “Dirupo”, “Sesto Senso” e “Más de Fer” – per citare solo alcune delle etichette – quella che un tempo era una piccola impresa familiare si è trasformata, nel corso degli ultimi dieci anni, in un’affermata e moderna realtà, i cui Prosecco, dal Brut all’Extra Dry, sono ormai dei veri e propri riferimenti indiscussi per ogni amante e per ogni appassionato del genere. 

Provenienza:  Valdobbiadene Veneto 

Annata : 2019

Gradazione alcolica: 11,5,vol.%

Varietà delle uve:  Glera 100% 

Tipologia: Grazie a terreni principalmente argillosi con sottosuolo di narenaria, “Col del Forno” è un Valdobbiadene Docg con particolare corpo: uno spumante frutto di una buona escursione termica e di un ottimo microclima, ottenuto unicamente dai 4 ettari di dolci colline di vigneti a 240 metri sul livello del mare, nell’area geologicamente più giovane all’estremità orientale della zona di denominazione. 

Vinificazione: 

Le uve che, dopo essere state allevate nel pieno rispetto di ambiente ed ecosistema, in cantina sono vinificate in purezza e poi interpretate dall’enologo Loris Dall’Acqua .

 Caratteristiche organolettiche: 

“Col del Forno” è uno spumante di classe cristallina dai delicati sentori di frutta croccante, fiori d’acacia e glicine. Rivela una non comune eleganza al sorso, sempre ricco e di coinvolgente seduzione. Di Buona lunghezza.

Temperatura di servizio: 8-10 °C ;  per apprezzarne i profumi ed i sapori é necessario mantenere la bottiglia in un secchiello con molto ghiaccio.

Longevità : se ben conservato a temperatura costante di  12 C.  può restare in cantina per almeno 2/3 anni.

Abbinamenti :  in aperitivo con bruschettine di salmone marinato, pesce bianco al vapore con olio e limone; ma per chi vuole osare con un bel piatto di cozze alla marinara o alla tarantina. 

Post Tags
Nessun Commento

Inserisci un commento