Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/18/2021
HomeEdizioniChietiAtessa, ecco le ultime sul nuovo PRG

Atessa, ecco le ultime sul nuovo PRG

Il nuovo Piano regolatore. Discutiamone insieme”. E’ il tema dell’incontro promosso dall’amministrazione comunale di Atessa per il prossimo 15 luglio alle 20.30 nel Centro Eventi Agorà. “Sin dal suo insediamento – dice il sindaco Giulio Borrelli – l’amministrazione comunale  ha perseguito l’obiettivo di rivisitare il vigente strumento urbanistico, approvato nel 2011, in modo da allinearlo ai nuovi principi di pianificazione territoriale orientati alla sostenibilità ambientale, alla rigenerazione del territorio e alla semplificazione e snellimento amministrativo nella gestione dei procedimenti urbanistici”. Il 27 gennaio 2020, poco prima dell’inizio della pandemia, era stato organizzato un primo incontro con i professionisti del territorio per stabilire il “ruolino di marcia” dell’iter partecipativo dell’intero procedimento di rivisitazione dello strumento urbanistico; purtroppo, con le limitazioni dovute all’emergenza Covid, ci sono state oggettive difficoltà all’organizzazione di eventi pubblici per la condivisione e la discussione di questi temi. Ciò nonostante, il gruppo di lavoro nominato dal responsabile del procedimento, composto dall’architetto Michela Giammarini (coordinatrice), dal geologo Pietro Di Giuseppe (per gli aspetti geologici/geomorfologici), dall’esperto in scienze ambientali Andrea Rosario Natale (per gli aspetti Vas/Vinca.), oltre al responsabile del settore ingegner Maurizio Calabrese e dal funzionario geometra Pasquale Romagnoli, ha proceduto alla redazione della prima bozza di variante, includendovi già le proposte che sono giunte spontaneamente dai cittadini. L’appuntamento di giovedì 15 luglio “costituirà l’occasione – spiega Borrelli – per poter recepire utili indicazioni e suggerimenti dagli esperti del settore e dall’intera cittadinanza, in modo da giungere al più presto alla elaborazione finale della variante al Prg”.

Nessun Commento

Inserisci un commento