Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/22/2021
HomeEdizioniChietiElezioni Francavilla, scende in campo l’imprenditore Roberto Angelucci

Elezioni Francavilla, scende in campo l’imprenditore Roberto Angelucci

L’imprenditore Roberto Angelucci rende nota la sua candidatura a sindaco alle prossime elezioni amministrative di Francavilla Al Mare.

Il candidato, ex sindaco, la cui figura ha messo d’accordo il centrodestra, scende in campo anche con il sostegno di liste civiche.

Angelucci punta in primis al rilancio di tutte le attività penalizzate fortemente anche dall’emergenza sanitaria da Covid-19, oltre che al potenziamento della macchina turistica e culturale.

“Ho gradito rimettere a disposizione la mia immagine, la mia competenza, la mia professionalità, il mio amore per la Città, in questo periodo così difficile, dove vediamo che in Italia molti preferiscono non candidarsi perché talvolta ci sono più pericoli che soddisfazioni. Ho sempre ritenuto che la cosa più bella al mondo, per chi vuole impegnarsi per le comunità, è quella di fare il sindaco perché è possibile lasciare segni positivi se si è capaci, tante volte si può anche sbagliare ma sempre in buona fede, cercando di soddisfare quelle che sono le esigenze della comunità – così interviene Angelucci nel chiarire il perché ha deciso di rimettersi in gioco ed ammette anche la volontà di far luce su alcune voci poco chiare sul suo conto. – Penso che sarà anche una bella soddisfazione dialogare con i giovani che non mi hanno conosciuto e che poi liberamente sceglieranno a chi affidare la Città”.

“Mi aspetto una campagna elettorale bella, viva, basata sul dialogo con le persone ed in cui condividere speranze per il futuro senza però ingannare nessuno; anche il Covid in questo senso ci ha dato un insegnamento: dobbiamo vivere più serenamente, godere maggiormente degli affetti più cari, avere un buon dialogo con gli altri e nel ritorno alla normalità stare vicino a chi è stato fortemente danneggiato dalla pandemia, senza mai perdere l’entusiasmo che spero di trasmettere anche a quanti mi affiancheranno in questo percorso”.

Il candidato sottolinea che“Francavilla al Mare non è una realtà dormitorio ma una realtà autonoma sotto ogni punto di vista”, ed ammette di volersi concentrare ancora di più sul principio di rafforzamento  dell’unità, e dell’amore verso questa Città bella dove si può vivere e lavorare bene anche nella ricerca, seppur con qualche difficoltà, di forme di condivisione e di accoglienza.

“Sono importanti i servizi e la loro qualità: vanno completati lì dove ci sono già e creati dove mancano, dobbiamo essere intelligenti da capire che i tempi cambiano e vanno fatte le dovute correzioni con competenza e conoscenza di tutta la macchina amministrativa e siccome l’entusiasmo non basta da solo, con l’esperienza, il dialogo ed il coinvolgimento delle persone e delle professionalità di Francavilla e non solo bisogna far funzionare la Città”- conclude l’aspirante Primo Cittadino.

Nessun Commento

Inserisci un commento