Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/22/2021
HomeEconomiaAgricoltura“Città della Patata”: da Avezzano ecco Fracassi alla guida dell’associazione

“Città della Patata”: da Avezzano ecco Fracassi alla guida dell’associazione

Avezzano conquista lo “scettro” della presidenza dell’associazione nazionale città della patata: Ernesto Fracassi, consigliere di maggioranza dell’amministrazione Di Pangrazio, è stato eletto all’unanimità alla guida del sodalizio che, con l’ingresso di Rocca Pia (Aq) e Serravalle di Chienti (Mc) ora annovera 21 Comuni distribuiti in 9 Regioni.

     Fracassi ha preso il posto di Palmerino Fagnilli, sindaco di Pizzoferrato (Ch), Comune che ha svolto un ruolo fondamentale per la nascita della rete di identità.  “L’obiettivo primario da perseguire, nel solco tracciato da Fagnilli, che ha messo insieme tanti Comuni italiani con un medesimo obiettivo, ovvero di promuovere quei territori che fanno della patata il proprio vessillo produttivo”, sostiene Fracassi, “è di aggregare sempre più Enti puntando a coprire tutte le Regioni italiane. Senza nulla togliere, anzi, facendo gioco di squadra con le associazioni che operano proficuamente nel settore. Essendo di un territorio come Avezzano, simbolo insieme agli altri Comuni della piana fucense, della produzione nazionale di patate con marchio Igp, sento forte la responsabilità di questo prestigioso incarico”.

    Fracassi, quindi, punta a onorare al meglio il ruolo, per far crescere l’associazione in tutta Italia, “tirando dentro in primis gli altri centri fucensi. L’obiettivo ambizioso”, conclude, “è di arrivare entro la fine dell’anno ad avere dentro l’associazione ogni Regione italiana rappresentata da almeno un Comune che abbia storia ed economia legate alla produzione delle patate”. Per stimolare i Comuni a fare rete l’associazione, oltre al profilo Facebook, sta per lanciare il sito online www.cittàdellapatata.it. Un portale ricco di informazioni a tutto tondo sull’associazione, i Comuni e, naturalmente, il prodotto patata, declinato nei profili di qualità Dop, Igp e Pat. “Il fine, naturalmente”, conclude il neo-presidente Fracassi, “è finalizzato alla crescita economica, produttiva e occupazionale dei territori”.

Nessun Commento

Inserisci un commento