Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/05/2021
HomeEdizioniChietiContinua la riorganizzazione del PD in Abruzzo

Continua la riorganizzazione del PD in Abruzzo

“Continua l’azione di crescita ed allargamento del Pd con il coinvolgimento di personalità indipendenti di grande valore che contribuiranno a restituire una nuova vitalità alla politica e un nuovo progetto per i nostri cittadini”: lo dichiara Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese, presentando i nuovi ingressi negli organi esecutivi del partito regionale.

Fina sottolinea: “Sono molto grato a Luciano D’Amico, docente universitario e già Rettore dell’Ateneo teramano, che ha accettato di essere il nostro ‘Garante dell’elettore’. Da estensore del programma elettorale del centrosinistra alle ultime elezioni regionali, D’Amico ci aiuterà a coinvolgere le migliori intelligenze ed energie abruzzesi per la definizione di un nuovo progetto, alla luce della crisi pandemica e delle risorse messe in campo per la ripresa e la resilienza. Ringrazio Enrico Raimondi, docente universitario e attuale Assessore al personale, affari legali e politiche abitative del Comune di Chieti che ci aiuterà a costruire un Dipartimento sui ‘Diritti delle lavoratrici e dei lavoratori’. Ringrazio Enzo Di Natale, brillante Sindaco di Aielli che costituirà un Dipartimento sui ‘Progetti intercomunali’, Eleonora Magno, dirigente scolastica e Consigliera al Comune di Montorio che costituirà un Dipartimento sulla ‘Strategia delle Aree Interne’ e Simone Dal Pozzo, già Sindaco di Guardiagrele, che guiderà un Dipartimento centrale per le politiche del Pd su ‘Diseguaglianze e Agenda 2030’. Infine ringrazio per la sua generosità Emanuele Felice, docente universitario, giornalista e scrittore apprezzato in tutta Italia e tradotto anche all’estero, dirigente nazionale del Pd che aiuterà anche il nostro partito regionale nella preparazione delle ‘Agorà’ proposte da Letta”.

Nessun Commento

Inserisci un commento