Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/05/2021
HomeCalcioUn pareggio che sa di sconfitta: Pescara-Virtus Entella 1-1

Un pareggio che sa di sconfitta: Pescara-Virtus Entella 1-1

Nel recupero della 34^ giornata, allo stadio Adriatico Giovanni Cornacchia, il Pescara torna a giocare dopo quasi venti giorni. Di fronte la Virtus Entella dell’esordiente Volpe. Termina 1-1, un risultato che di certo non sorride ai biancazzurri.

Il racconto del match:
Avvio intenso e ricco d’equilibrio. Primo tentativo biancazzurro al 4′, con il mancino da fuori area di Odgaard bloccato a terra da Borra. L’Entella risponde al 13′ con una conclusione dalla lunga distanza di Dragomir, ben controllata da Fiorillo. Un minuto più tardi, poi, l’occasione più ghiotta è per i liguri: da calcio franco, viene scodellato un pallone sul secondo palo, Pellizzer ci arriva con precario equilibrio e spedisce clamorosamente a lato. Il vantaggio ospite, però, arriva al 28′: Schenetti punta e salta Rigoni, calciando a giro sul secondo palo dal limite dell’area. Fiorillo non può nulla e l’Entella fa 0-1. Il Delfino accusa il colpo e non riesce più a rendersi pericoloso nella prima frazione. Al rientro dagli spogliatoi si mette subito in proprio Capone, il cui tiro è debole e centrale. Al 47′ Machin mette in porta Odgaard con un tocco di fino, Borra gli dice di no. Il portiere ospite è ancora strepitoso sul corner seguente quando si oppone magistralmente sul colpo di testa ravvicinato dell’attaccante danese. Pescara anche sfortunato. Al 52′ Settembrini si accentra, salta Masciangelo, e con il sinistro spedisce a lato di pochissimo. Passano cinque minuti ed il terzino sinistro pescarese sollecita ancora Borra, chiamato a smanacciare una conclusione forte ma centrale. Al 62′ è provvidenziale Chiosa nell’opporsi di testa al tentativo ravvicinato di Vokic. Da una parte all’altra, l’Entella barcolla, ma costruisce qualche occasione potenziale per il raddoppio. Le azioni pericolose, di fatto, non mancano mai: Rigoni al 68′ salta indisturbato di testa ma conclude debole e centrale. Nel finale affiora la stanchezza e cala il ritmo. Quando tutto pareva ormai finito, arriva il pari biancazzurro: cross di Valdifiori dalla destra, Rigoni prima impatta su Borra e poi la butta dentro con un tap in di prepotenza. 1-1 al 90′. Nei minuti di recupero ultimi infruttuosi assalti per gli uomini di Grassadonia. Termina così, un pareggio che sa di sconfitta per il Pescara.

Formazioni iniziali:
Pescara
 (4-3-3): Fiorillo; Bellanova, Guth, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Rigoni, Machin; Capone, Odgaard, Vokic. Allenatore: Grassadonia
Virtus Entella (4-3-2-1): Borra; Cléùr, Pellizzer, Chiosa, Pavic; Brescianini, Dragomir, Settembrini; Schenetti, Morosini; De Luca. Allenatore: Volpe
Arbitro: Amabile di Vicenza

Nessun Commento

Inserisci un commento