Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


08/04/2021
HomeAmbienteMarsica Sharing ed il valore dei beni culturali

Marsica Sharing ed il valore dei beni culturali

Sappiamo bene che i primi dodici articoli della nostra Costituzione esprimono l’essenza della Repubblica Italiana e sono chiamati proprio per questo i Principi Fondamentali. Non è un caso quindi se troviamo proprio nell’Art. 9 la raffigurazione di uno Stato come parte attiva nello sviluppo e nella tutela della cultura:

“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione”.

La Repubblica italiana si impegna quindi a promuovere una cultura intesa come strumento di formazione umana, di crescita della persona ed elevazione della società civile attraverso la conoscenza. Lo sviluppo generale di una nazione si può desumere dal suo sviluppo culturale, dal suo impegno concreto per la ricerca. La Commissione per la Costituzione aveva ben inteso il legame profondo che esiste tra cultura, ricerca e tutela, che sono termini che non possono essere pensati separatamente. Inoltre è nella totalità del patrimonio culturale che risiede il cuore della nostra identità, ciò che ci permette di sentirci italiani. È per queste ed altre importanti ragioni che lo Stato ha quindi l’obbligo di promuovere lo sviluppo di questo patrimonio e di tutelarlo da ogni forma di insidia.

Nell’ultimo incontro di Marsica Sharing abbiamo avuto modo di affrontare il tema della valorizzazione dei beni culturali con Mariagrazia Di Giamberardino, che si è soffermata sulle problematiche che interessano il settore in Italia. Abbiamo visto ad esempio come i decisori pubblici giochino un ruolo fondamentale e come spesso la loro attenzione sia riservata perlopiù alle grandi città d’arte, lasciando indietro le piccole realtà; come spesso ci si affidi, per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, alle associazioni locali e come ciò possa generare del lavoro sottopagato o addirittura considerato semplice volontariato; è risultato lampante come il marketing giochi un ruolo cardine in questo campo e come la nostra Regione sia particolarmente indietro rispetto ad altre realtà italiane. Abbiamo ribadito che un buon progetto di valorizzazione culturale deve realizzare una rete che includa tutti i vari attori del territorio, puntando a sollecitare  i cittadini ad interessarsi del proprio immenso patrimonio.

Nella discussione finale inoltre si è avuto modo di scoprire parte del lavoro che sta svolgendo la Soprintendenza nella nostra zona attraverso gli interventi della Dottoressa Emanuela Ceccaroni e del Dottor. Fabrizio Petroni.

Per iscriversi alla nostra Newsletter: https://rb.gy/h0wpui
Seguite Marsica Sharing anche su Facebook e Instagram!

Prossimo appuntamento: Per rivedere l’incontro: Link
29 Marzo 2021, ore 21:30

Ercole Wild (Maestro di Escursionismo) –  Montagne selvagge: escursioni guidate, pensieri di vita, parole di montagna.

Post Correlati

Nessun Commento

Inserisci un commento