Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/22/2021
HomeCalcioBuona prestazione, brutta sconfitta: SPAL batte Pescara 0-1

Buona prestazione, brutta sconfitta: SPAL batte Pescara 0-1

Nella 27^ giornata di Serie B, Pescara di scena all’Adriatico contro la SPAL dell’ex Marino. Termina 0-1 per gli estensi, al termine di una gara estremamente equilibrata, decisa soltanto dagli episodi.

Il racconto del match:
Il primo tiro in porta è della SPAL: Di Francesco al 6′ ci prova dalla distanza, ma la conclusione centrale è ben neutralizzata da Fiorillo. Un minuto più tardi è Mora a conquistarsi il penalty con furbizia: l’intervento falloso di Scognamiglio sembra non esserci. Dal dischetto è bravo Valoti ad infilare Fiorillo, il quale tocca ma non basta. SPAL in vantaggio dopo nove minuti. Stappata la partita, le due squadre si allungano: potenziali occasioni da una parte all’altra. Il Delfino appare particolarmente propositivo, aggrappandosi a Machin ed alle sue fiammate. Thiam, però, non corre particolari pericoli. La svolta del match arriva al 43′: Drudi (già ammonito) perde la testa e reagisce faccia a faccia con Mora. L’arbitro è impietoso e lo espelle. Pescara in dieci. Dal corner successivo Bellanova salva tutto sulla linea in rovesciata, opponendosi alla spizzata di Missiroli. Al rientro dagli spogliatoi, gli abruzzesi si schierano con un 4-3-2. Al 54′ doppio cambio: dentro Rigoni e Ceter per Dessena e Giannetti. Asencio è pericoloso con il destro al volo, palla larga di poco. L’asse Asencio-Paloschi mette i brividi a Fiorillo, bravo ad opporsi in tuffo sulla conclusione dell’attaccante ex Chievo. Gli uomini di Marino fanno ben valere la superiorità numerica con il possesso palla. Per i biancazzurri è molto difficile rendersi pericolosi in avanti. Ceter ci prova in solitaria ma il suo fendente rasoterra è facile preda di Thiam. Rigoni nel finale rischia il colpaccio in mezza rovesciata, palla alta. Dopo quattro minuti di recupero, il direttore di gara pone fine alle ostilità. Il Delfino non riesce a ripetersi dopo la bella vittoria di Cittadella, fermato in casa da un’ambiziosissima SPAL.

Formazioni iniziali:
Pescara (3-5-2): Fiorillo; Guth, Drudi, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Busellato, Machin, Masciangelo; Odgaard, Giannetti. Allenatore: Grassadonia
SPAL (3-5-2): Thiam; Okoli, Vicari, Ranieri; Sernicola, Mora, Missiroli, Valoti, Sala; Asencio, Di Francesco. Allenatore: Marino
Arbitro: La Penna di Roma 1

Nessun Commento

Inserisci un commento