Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/20/2021
HomeEdizioniMessa in sicurezza del territorio, un altro milione di euro per San Benedetto dei Marsi

Messa in sicurezza del territorio, un altro milione di euro per San Benedetto dei Marsi

Di seguito, quanto inviato in redazione dal sindaco di San Benedetto dei Marsi, Quirino D’Orazio:

“Con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, in data 23 febbraio 2021, sono stati determinati i Comuni a cui spetta il contributo previsto dall’art.1, commi 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n.145, da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.
La nostra Amministrazione aveva provveduto a presentare le richieste di contributo al Ministero dell’Interno entro il termine perentorio del 15 settembre 2020, per l’importo massimo consentito di 1.000.000,00 di euro, come stabilito per i comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, ai sensi del comma 141 della predetta legge n.145/2018.
In seguito a tale richiesta, il nostro Comune si è visto inserito in graduatoria per la cifra massima consentita, ovvero di 1 MILIONE DI EURO a valere per l’annualità 2022.
Si evidenzia, però, che il comma 139-bis all’articolo 1 della citata legge n.145 del 2018 ha stabilito un ulteriore incremento delle risorse di 1.750 milioni di euro per l’anno 2022 “finalizzate allo scorrimento della graduatoria delle opere ammissibili per l’anno 2021”.

E’ QUESTA, UN’ALTRA BELLA PAGINA AMMINISTRATIVA, CHE SI UNISCE ALLE TANTE GIA’ SCRITTE, CHE PORTERA’ LA NOSTRA CITTADINA A METTERE IN SICUREZZA DIVERSE STRUTTURE VIARIE DEL NOSTRO TERRITORIO COMUNALE.
TRA GLI INTERVENTI PROGRAMMATI SONO PREVISTI I SEGUENTI:

1) MESSA IN SICUREZZA DEL PONTE DI STRADA N. 21 FUCENSE PER L’IMPORTO DI € 150.000,00;

2) MESSA IN SICUREZZA DEL PONTE DI VIA GIOVENCO PER L’IMPORTO DI € 150.000,00;

3) MESSA IN SICUREZZA DEL MANTO STRADALE DI ZONE CENTRALI PER L’IMPORTO DI € 400.000,00;

4) MESSA IN SICUREZZA DEL MANTO STRADALE DI ZONE PERIFERICHE PER L’IMPORTO DI € 300.000,00.

SOLO CON TANTA ABNEGAZIONE E SACRIFICI, SI POSSONO RAGGIUNGERE GRANDI SODDISFAZIONI”.

Nessun Commento

Inserisci un commento