Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


03/02/2021
HomeSanitàChieti, il Sindaco incontra la Asl: “Chi è malato non debba subire anche le lentezze della burocrazia”

Chieti, il Sindaco incontra la Asl: “Chi è malato non debba subire anche le lentezze della burocrazia”

“In merito all’incontro avuto stamane con il manager della Asl2 d Thomas Schael, a cui hanno preso parte anche il direttore sanitario Angelo Muraglia, l’assessore alla Sanità  Giancarlo Cascini e la presidente della Commissione Sanità Gabriella Ianiro, mi corre precisare quanto segue.

L’incontro è stato da noi sollecitato per fare il punto su una lista di priorità prevalentemente incentrate sulla fruibilità del percorso oncologico e radioterapico, messa a rischio dal cattivo funzionamento dell’acceleratore lineare e dalla tac e dalla pet mobile.

Sull’impegno della Asl all’acquisto del sistema laser di posizionamento, da noi richiesto per evitare che i malati debbano fare le terapie a Pescara o Teramo, ribadiamo che saremo vigili affinché l’iter dell’acquisto avvenga nel più breve tempo possibile, evitando le lungaggini burocratiche che potrebbero far slittare a mesi di distanza l’accesso alle cure.

Per quanto attiene l’acquisto del nuovo acceleratore lineare e l’ammodernamento tecnologico atteso da anni dalla radioterapia e per la pet tac, non abbiamo condiviso, così come invece riferito dalla Asl nella sua nota data alla stampa dopo l’incontro, l’approccio metodologico, in quanto non ci è stata data una tempistica precisa sia per l’avvio della gara, così come per i lavori connessi alla sistemazione della strumentazione in reparto.

Siamo consapevoli di dover essere sempre e comunque dalla parte dei cittadini, soprattutto di coloro che malati, non per loro colpa, soffrono maggiormente le lentezze burocratiche, per questa ragione ci preme precisare qui il nostro ruolo di difensori dei diritti dei cittadini, in primis per quanto riguarda la loro salute”.

Nessun Commento

Inserisci un commento