Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


05/09/2021
HomeCalcioSerie B, la classifica continua a piangere per il Pescara: zona retrocessione diretta per il Delfino

Serie B, la classifica continua a piangere per il Pescara: zona retrocessione diretta per il Delfino

La classifica continua a non essere affatto positiva per il Pescara Calcio: il club del delfino, infatti, naviga in piena zona retrocessione dopo la pesante sconfitta rimediata a Chiavari contro la Virtus Entella (3-0). Nonostante il club adriatico avesse mostrato un netto miglioramento delle prestazioni contro il Brescia, tra le mura amiche dell’Adriatico, l’ingombrante passo indietro mostrato ieri ha costretto i biancazzurri a dover riflettere seriamente prima della partita contro il Cosenza (il 30 Dicembre prossimo, mercoledì).

La posizione è davvero di quelle da modificare il prima possibile: terzultimo e con appena 12 punti in 15 partite disputate, il Pescara oggi sarebbe direttamente retrocesso in Serie C. Un’onta davvero insopportabile per i tifosi del Delfino, che avevano visto dall’arrivo di Breda in poi un discreto passo avanti dal punto di vista del gioco, ma che hanno incassato ieri una sconfitta che ha dato impressioni peggiori anche dell’avvio di stagione sotto la guida discussa di Massimo Oddo. Le assenze pesano, questo è ovvio: non si può far finta di nulla quando a mancare è probabilmente il vero fuoriclasse della squadra, il bomber Ceter; ma nemmeno queste possono arrivare a giustificare del tutto una disfatta contro il fanalino di coda Virtus Entella.

Testa ora al Cosenza, altra società che si trova costretta a lottare nelle zone pericolose della classifica: il match dell’Adriatico è quasi da dentro o fuori, il Pescara può vincere e pensare di cambiare la sua stagione o perdere e ritrovarsi invischiato in un anno addirittura peggiore dello scorso.

Nessun Commento

Inserisci un commento