Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


11/29/2021
HomeCalcioPromozioneUnion Fossacesia, il presidente Giuseppe Ursini:”Vivai futuro del calcio dilettantistico”

Union Fossacesia, il presidente Giuseppe Ursini:”Vivai futuro del calcio dilettantistico”

[PROMOBOX] • Questo articolo è offerto dalla Farmacia Savelli Piergiorgio di Castelfrentano. La Farmacia Savelli, storica attività locale, vi aspetta per ogni vostra evenienza in Corso Roma 12 ed è contattabile al numero 0872.56128.

Union Fossacesia Calcio, a tu per tu con il presidente Giuseppe Ursini

Anche l’Union Fossacesia attende novità per la ripresa dei campionati dilettantistici. Il presidente Giuseppe Ursini ha fatto con noi il punto della situazione per quanto riguarda la sua società e il calcio dilettantistico in generale. Ecco le sue parole.

Presidente Ursini, Come è proseguito questo periodo di stop per l’Union Fossacesia?
«Siamo stati in continuo contatto tra noi seppur virtualmente attraverso il nostro gruppo WhatsApp. Poi con la Milan Academy siamo stati molto sollecitati per quanto riguarda le giovanili facendo aggiornamenti on line. Anche se l’attività sul campo è un’altra cosa.»

Si è aperto il calciomercato, novità in vista?
«Rispondo salomonicamente. Stiamo valutando alcune situazioni, ma aspettiamo novità sulla ripresa del campionato

Come giudica lo scorcio di stagione disputato dalla sua squadra?
«Siamo partiti con l’ambizione di mantenere la categoria in attesa di riavere il nostro campo a disposizione in quanto giocare sempre fuori casa e senza pubblico è un handicap e non si può programmare squadre di vertice con questo grave svantaggio competitivo. Abbiamo allestito una squadra giovane ma abbiamo avuto risultati positivi come il passaggio del turno in Coppa Italia (sperando di poterla proseguire) e siamo primi a pari merito con nove punti. L’inizio di stagione quindi è stato molto positivo e sono molto soddisfatto.»

Come accennava lei, nonostante l’handicap del campo…
«Sì, sotto questo aspetto abbiamo avuto un grandissimo handicap. Il campo di Fossacesia non è disponibile, quello di Villa Scorciosa è sottodimensionato, di conseguenza ci siamo dovuti appoggiare anche per gli allenamenti ad altre strutture come il campo di Rocca San Giovanni e per le giovanili ad un centro sportivo privato della zona, il che ha comportato un’ulteriore spesa per le nostre casse. A ciò si sono aggiunte le problematiche legate ai protocolli anti Covid. Da questo punto di vista è una stagione molto difficile.»

Per quanto riguarda il settore giovanile è soddisfatto?
«Sul settore giovanile andrebbe fatto quasi un discorso a parte. Quest’anno abbiamo rivoluzionato l’intero staff tecnico affidandolo a Guido Scaglione e avvicinando il vivaio di più alla Juniores e alla prima squadra. A tutto ciò si è aggiunta la collaborazione con la Milan Academy che è stata la ciliegina sulla torta. Siamo soddisfatti di questo accordo e stiamo già preparando programmi per il prossimo anno. Come Union il nostro obiettivo è diventare un punto di riferimento per l’area frentana a livello di settore giovanile.»

Anche la Rete Calcistica Frentana si inserisce in quest’ottica? Siete soddisfatti di questo esperimento?
«Non è stato semplice mettere insieme delle realtà calcistiche così diverse. Poi la sospensione dei campionati ha temporaneamente fermato alcune attività che avremmo dovuto fare insieme (ma che sono soltanto rinviate). La Rete Calcistica Frentana rappresenta una grande opportunità oltre che un esperimento di avanguardia.»

Come vede il futuro del calcio dilettantistico?
«Sono certo che gli standard di gestione nel calcio dilettantistico andranno rivisti. Credo che si possa solo fare meglio, sperando che cambi la mentalità di certe società che puntano solo sulla prima squadra, spendendo soldi che ora come ora non ci saranno più. Credo che per il futuro del calcio dilettantistico i settori giovanili diventeranno sempre più fondamentali.»

Nessun Commento

Inserisci un commento