Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/05/2021
HomePoliticaIl Governo non molla e vuole l’Abruzzo rosso: Marsilio diffidato. “Ritira l’ordinanza!”

Il Governo non molla e vuole l’Abruzzo rosso: Marsilio diffidato. “Ritira l’ordinanza!”

Situazione che rischia di diventare uno scomodo precedente di rapporti tra Stato e Regioni, quella che si sta verificando oggi in Abruzzo: l’ordinanza del presidente Marsilio, infatti, ha anticipato di due giorni il cambio di colore della Regione per permettere l’apertura ai commercianti nel ponte dell’Immacolata, conscio di “scavalcare” il Governo ma conscio anche di aver a sua volta scavalcato il Governo nell’entrare in zona rossa. I ministri Speranza e Boccia, però, non solo hanno fatto sapere nella serata di ieri di non essere assolutamente d’accordo con questo provvedimento (l’Abruzzo, secondo quanto stabilito dai complicati tecnicismi governativi, sarebbe potuto diventare arancione soltanto a partire da mercoledì), ma addirittura oggi hanno diffidato Marsilio, pretendendo il ritiro dell’ordinanza entro la serata di oggi con queste parole:

La invitiamo e la diffidiamo a revocare ad horas l’ordinanza regionale ricordandole le gravi responsabilità che potrebbero derivare dalle misure da lei introdotte riguardo alla salute dei cittadini. Ci riserviamo, in mancanza, di intraprendere ogni iniziativa, anche giudiziaria, per garantire l’uniforme applicazione delle misure volte alla gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e salvaguardare, in particolare, il bene primario della salute delle persone”.

Nella pratica, pochissimo cambierebbe, dato che la giornata lavorativa di oggi per i commercianti si è regolarmente svolta. Domani, tra l’altro, sarà un giorno festivo.

Attesa, ad ogni modo, la replica di Marsilio, mentre non si è fatta attendere la difesa a spada tratta del suo operato da parte di Giorgia Meloni. 

Nessun Commento

Inserisci un commento