Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


03/02/2021
HomePubblica AmministrazioneALI sottolinea il ruolo delle autonomie locali nel corso dell’epidemia Covid

ALI sottolinea il ruolo delle autonomie locali nel corso dell’epidemia Covid

ALI – Autonomie Locali Abruzzo esprime grande preoccupazione per l’evoluzione dell’emergenza sanitaria nella nostra Regione. Nel giro di un paio di settimane infatti, pur in presenza di misure restrittive, l’Abruzzo è passato da “Zona Gialla” a “Zona Rossa” determinando, di fatto, il superamento di tutti i protocolli, siano essi nazionali o Regionali, in vigore. Per questo è fondamentale mettere in campo ogni strumento che possa ripristinare in pieno le attività di tracciamento.

ALI Abruzzo accoglie con favore l’apertura, seppur tardiva e limitata alla sola Provincia dell’Aquila, del Presidente della Giunta Regionale all’utilizzo dei tamponi antigenici; occorre estenderne l’utilizzo all’intero territorio regionale! Il loro utilizzo in altre Regioni sta dando un aiuto fondamentale al contenimento del contagio, soprattutto per lo screening periodico della popolazione, in particolare quella Scolastica e per le categorie di Lavoratori più esposti.

La scelta di tenere aperte le Scuole deve essere necessariamente supportata da un nuovo protocollo, concordato con l’Ufficio Scolastico Regionale, Regione Abruzzo e Autonomie Locali, agile e sicuro, che garantisca un tracciamento rapido ed efficace dei contagi che interessano la popolazione scolastica;  lo esige il rispetto per gli Operatori del settore scolastico e la suprema necessità di proteggere i nostri Studenti. Il tampone antigenico, per le sue caratteristiche di accessibilità e rapidità, è un anello importante della catena diagnostica; anche nella nostra Regione ci sono Amministrazioni Locali che, da tempo, utilizzano questo strumento, spesso in accordo e piena sinergia con le ASL. Chiediamo che questa esperienza non vada dispersa. Le Autonomie Locali vanno ascoltate e sostenute, da questo punto di vista attendiamo un deciso cambio di passo da parte della Regione

Registriamo, poi, la grave carenza di vaccini antinfluenzali, un problema di cui non abbiamo, al momento, contezza di quando si riuscirà a provvedere al completamento della campagna di vaccinazione. Come suggerito da tutte le Organizzazioni Internazionali, prima fra tutte l’OMS, il contrasto dell’influenza stagionale è di fondamentale importanza per limitare la pressione sulle strutture sanitarie, senza trascurarne i vantaggi in termini di più agevole diagnosi dell’infezione da Covid19. Ci appelliamo alla Regione perché recuperi in fretta, anche chiedendo specifico intervento del Governo, il ritardo accumulato.

ALI Abruzzo è in piena sintonia con le parole del nostro Presidente del Consiglio dei Ministri quando afferma “È una fase difficile della nostra storia, un momento molto complesso anche dal punto di vista economico e sociale, c’è grandissimo disagio sociale diffuso e anche psicologico da parte di cittadini e operatori economici”; per questo occorre agire in maniera rapida ed efficace per permettere ai Comuni di porre in essere un pacchetto di misure che riducano l’impatto sociale della pandemia.

Nessun Commento

Inserisci un commento