Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/04/2020
HomeCalcioEsposto del Codacons su Sibilia, la risposta del numero uno LND

Esposto del Codacons su Sibilia, la risposta del numero uno LND

[PROMOBOX] • Questo articolo è offerto dalla Farmacia Savelli Piergiorgio di Castelfrentano. La Farmacia Savelli, storica attività locale, vi aspetta per ogni vostra evenienza in Corso Roma 12 ed è contattabile al numero 0872.56128.

Esposto del Codacons su Sibilia:”Non può essere parlamentare e presidente di Lega”

Una grana potrebbe investire la Lega Nazionale Dilettanti e il suo presidente Cosimo Sibilia. Come annunciato dal Giornale ieri sera, il Codacons ha presentato un esposto all’ANAC contro il presidente LND. Motivo: secondo l’associazione dei consumatori Sibilia non potrebbe essere contemporaneamente parlamentare e presidente di una Lega calcistica. Un caso che potrebbe avere ripercussioni in vista delle prossime elezioni Federali previste per marzo  e che potrebbero vedere proprio il numero uno della Lega Dilettanti candidato alla presidenza. Scriveva sempre Il Giornale, che addirittura il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e il presidente del CONI Giovanni Malagò starebbero cercando di indurre alle dimissioni Sibilia. Mentre il presidente federale Gravina, starebbe pensando di sfiduciarlo.

La replica di Sibilia:”Non mi faccio intimidire”

Intanto il numero uno della LND ha risposto alle accuse del Codacons in una nota apparsa poco fa sul sito della Lega Dilettanti. Queste le parole di Sibilia:«Apprendo che diversi siti e qualche agenzia di stampa stanno rilanciando l’iniziativa di una Associazione dei Consumatori che, invocando una Legge del 1953, ipotizza una mia presunta incompatibilità tra il ruolo di deputato e l’incarico di Presidente della Lega Nazionale Dilettanti. tuttavia faccio notare che, per l’appunto, dal 1953 ad oggi, numerosi sono i presidenti non solo di associazioni di diritto privato come le Leghe, ma di Federazioni Sportive Nazionali e di Enti di Promozione che sono stati e sono ancora oggi in carica pur servendo il Paese come parlamentari e nessuno ha mai eccepito una cosa del genere. Offenderei l’intelligenza comune, quindi, se non evidenziassi che questa scoperta della mia presunta incompatibilità avviene quando mancano ormai pochi mesi allo svolgimento delle Assemblee elettive. Segno evidente – conclude Sibilia – del nervosismo di chi preferisce tentare di screditarmi piuttosto che confrontarsi sui programmi, sul piano dialettico e nei consensi. Tuttavia, la mia storia lo conferma, non mi faccio certo intimidire da queste iniziative. Chi mi conosce sa che risponderò in tutte le sedi con la forza dei risultati ottenuti».

FONTE: www.lnd.it

Nessun Commento

Inserisci un commento