Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/23/2021
HomeAttualitàOrdinanze per il contrasto al Covid: come cambia la Marsica, da Avezzano a Collelongo

Ordinanze per il contrasto al Covid: come cambia la Marsica, da Avezzano a Collelongo

Continua il castello di ordinanze sindacali per il contenimento dell’epidemia di coronavirus nella Marsica. Ad Avezzano, decisione netta del sindaco Giovanni Di Pangrazio: didattica a distanza per i trienni delle superiori. La scelta avrà dunque molte conseguenze anche nella vita dei paesi limitrofi; il Primo Cittadino ha motivato così la sua decisione: “Non avendo ricevuto da parte di TUA nessuna risposta alla nostra lettera e dopo aver raccolto le molte testimonianze di ragazzi che lamentano problemi di sovraffollamento significativi in merito al trasporto pubblico, abbiamo incontrato i presidi delle scuole di Avezzano, in accordo con gli stessi, abbiamo ritenuto che la decisione migliore per incrementare la sicurezza garantendo maggiore distanziamento sui mezzi di trasporto pubblici, sia quella della sospensione delle lezioni in presenza per le classi III, IV e V degli Istituti Superiori di Avezzano. Una soluzione che non andrà a creare problemi alle famiglie in quanto i ragazzi sono abbastanza grandi da potersi gestire da soli e più portati a sviluppare la didattica a distanza poi utile a livello universitario in tutta Italia”.

A Collelongo, semi-lockdown dopo una serie di positività. Queste le parole del sindaco, Rosanna Salucci: “Ho emanato un’ordinanza, da oggi e fino al 8 novembre, i bar chiuderanno alle 18. Sono chiusi diversi edifici e spazi pubblici, non ci si può riunire! Siamo in continuo contatto con la Asl, con i medici di famiglia e con i sindaci dei comuni vicini”. Netto poi, sempre da parte del sindaco, l’invito ad uscire di casa il meno possibile.

A Pescina, in vista della chiusura delle scuole ad Avezzano, il sindaco Mirko Zauri ha invitato pubblicamente i giovani che seguiranno le lezioni con la didattica a distanza a “non creare assembramenti (come visti da me stesso nel pomeriggio di ieri)”.

Ad Aielli, misure subito importanti da parte del sindaco Enzo Di Natale: scuola primaria chiusa a causa di un contagio, oltre al “via” ai tamponi rapidi dato già da subito per rincorrere l’avanzare del virus.

 Casi ancora in crescita a Celano, dove continua lo stato di semi-lockdown imposto dal sindaco Settimi Santilli.

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? ENTRA A FAR PARTE DEL NOSTRO GRUPPO PER RICEVERNE OGNI GIORNO DI SIMILI: CLICCA “MI PIACE” SU CENTRALMENTE MARSICA QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento