Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/25/2021
HomeCultura“Europa Nostra” premia la “Rete Tramontana”

“Europa Nostra” premia la “Rete Tramontana”

Il 29 ottobre 2020, dalle ore 11:00, avrà luogo a Roma, presso l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nella sede del Complesso monumentale di San Michele a Ripa Grande, e contemporaneamente in diretta streaming sul Canale YouTube ICCD, la prima cerimonia di conferimento dell’European Heritage Awards/Europa Nostra  Awards alla “Rete Tramontana III – l’eredità culturale delle montagne europee”, progetto cofinanziato da Europa Creativa che riunisce dal 2012 otto associazioni di Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna operanti nell’ambito della ricerca demoetnoantropologica, etnomusicologica, etnocoreutica, sociolinguistica, dell’arte sonora e multimediale.

La Rete Tramontana ha per obiettivo generale la cooperazione e l’esercizio di un’azione concreta e costante, capillare, finalizzata ad alimentare il rispetto per la diversità culturale e l’integrità dei territori periferici e isolati, economicamente penalizzati ma custodi di una significativa eredità culturale, sostenendo la trasmissione della memoria intergenerazionale anche attraverso la costruzione di un’alleanza e di un rapporto di vicinanza con le istituzioni, le comunità, le famiglie residenti. Tramontana promuove questo processo tramite lo studio, la documentazione, il trattamento, la restituzione e la diffusione, attraverso strumenti innovatori e dinamici, del patrimonio culturale immateriale delle società rurali e montane d’Europa.

Entrato a far parte delle “Succes Stories” di Europa Creativa, il progetto Rete Tramontana ha ottenuto lo scorso 7 maggio un importante riconoscimento riservato alle buone pratiche di conservazione, gestione, ricerca, educazione e comunicazione distintesi in Europa nell’ambito del patrimonio culturale. Un risultato che mette in luce il grande lavoro di documentazione e valorizzazione svolto dagli otto partner della Rete sui patrimoni intangibili dei propri territori.

Nell’edizione 2020 del Premio European Heritage Awards/Europa Nostra Awards sono stati tre i progetti italiani premiati. Rete Tramontana III e il progetto TPOP del Museo Egizio di Torino sono fra i tre progetti premiati all’interno della Categoria “Ricerca”: Tramontana è stato premiato sul tema della conservazione del patrimonio culturale immateriale, mentre il progetto TurinPapyrus Online Platform (TPOP) del Museo Egizio ha ricevuto il premio in merito alla valorizzazione del patrimonio materiale per la digitalizzazione e messa a disposizione online in una piattaforma aperta della propria collezione papirologica. L’altro progetto premiato in Italia, nella Categoria “Conservazione”, è stato il restauro della Basilica di Collemaggio a L’Aquila.

Il progetto Rete Tramontana III si basa sul lavoro completato durante i progetti Rete Tramontana I (2012-2013) e Rete Tramontana II (2014-2015), e ne espande le prospettive. In queste precedenti fasi, la rete Tramontana ha condotto oltre 1.200 indagini sul campo, attraverso una capillare documentazione audiovisiva, sonora, fotografica, raccogliendo anche archivi familiari e locali nell’ambito delle sue attività; una parte di questo imponente materiale è ora disponibile sul portale del progetto, in costante implementazione: https://www.re-tramontana.org/digital-repository/. Oltre alle attività di ricerca, sono stati organizzati seminari, attività didattiche, mostre multimediali e proiezioni video in collaborazione con numerose istituzioni, università, scuole, fondazioni, biblioteche e musei, e prodotti libri, documentari, composizioni sonore e audiovisive, raccolte discografiche.

Le due associazioni italiane della Rete Tramontana III, Bambun e LEM-Italia, hanno operato in Italia Centrale e in particolare in Abruzzo, a stretto contatto con le comunità rurali di montagna del Gran Sasso e della Maiella. Dalla loro collaborazione all’interno della Rete Tramontana è nato anche un progetto congiunto dedicato alla costruzione di un inventario del patrimonio culturale immateriale della zona del Gran Sasso e Monti della Laga: Gran Sasso LagaIntangible Cultural Heritage – ICH: https://www.gransassolagaich.it/.  Le due équipe italiane di ricerca di Rete Tramontana III sono formate da: Gianfranco Spitilli (coordinatore: Università di Teramo/Centro Studi Don Nicola Jobbi), Stefano Saverioni (responsabile audiovisivo), Marta Iannetti, Emanuele Di Paolo e Giancarlo Pichillo per l’Associazione Culturale Bambun; Giovanni Agresti (coordinatore: Université Bordeaux Montaigne), Silvia Pallini, Gabriella Francq, Renata De Rugeriis Juarez, Giulia Ferrante per l’Associazione LEM-Italia. Le due associazioni sono state affiancate dal supporto amministrativo e progettuale di due partner importanti: ITACA per lo Sviluppo dei Territori, coordinata da Mauro Vanni e Pan Speech s.r.l., società specializzata nei processi partecipativi legati al patrimonio.

In merito al progetto Rete Tramontana III la Giuria del Premio Europa Nostra ha affermato: “Questo progetto promuove un’idea dell’identità europea, e in particolare del patrimonio montano, che è comune in tutta Europa. È un eccellente esempio di cooperazione internazionale tra ricercatori con esperienza in diversi ambiti di studio. La metodologia utilizzata nel progetto è replicabile in tutta Europa e ha il potenziale per essere applicata in tutto il continente”.

Alla cerimonia del 29 ottobre saranno presenti il Direttore dell’ICCD, Carlo Birrozzi, i rappresentanti delle associazioni italiane della Rete Tramontana, Gianfranco Spitilli (Ass.ne Bambun per la Ricerca Demo-etnoantropologica e Visuale) e, in collegamento, Giovanni Agresti (Ass.ne LEM-Italia, Langues d’Europe et de la Méditerranée), il capofila portoghese della Rete, LuísGomes Da Costa per Binaural Nodar, gli altri membri francesi, spagnoli e polacchi della Rete Tramontana (Fabrice Bernissan, Mathieu Fauré, Luca Rullo, Maciej Kierzkowski).

Per il conferimento del Premio interverranno Attilio Petruccioli, Fondatore e Direttore della Bibliotheca Orientalis e del Centro Studi per l’Ambiente nei Paesi Islamici del Polo Museale di Trani, membro della Giuria Europa Nostra per la categoria “Ricerca”, e Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Per il dialogo sul patrimonio culturale in Italia interverranno altresì, in collegamento, Alessandra Vittorini, già Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città dell’Aquila e Cratere, referente per il progetto di restauro della Basilica di Collemaggio, e l’egittologo Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino, per il progetto sulla collezione papirologica del Museo.

La moderazione dell’evento e le considerazioni conclusive saranno ad opera dei funzionari dell’ICCD Elena Musumeci e Fabrizio Magnani.

Contatti:

Gianfranco Spitilli, 349 2952274, gianfrancospitilli@gmail.com (Associazione Culturale Bambun)

Silvia Pallini, 340 0875785, s.pallini@associazionelemitalia.org (Associazione LEM-Italia)

Link ai materiali audiovisivi per comunicato stampa:

FOTO per comunicato stampa: https://drive.google.com/open?id=13PYnlzUrNwaACH5H-1_sz5fqYYasHMH4

VIDEO di EUROPA NOSTRA su Réseau Tramontana:

https://vimeo.com/europanostra/review/413028718/79f42e271d?sort=lastUserActionEventDate&direction=desc

VIDEO di EUROPA CREATIVA su  Réseau Tramontana:

https://www.youtube.com/watch?v=mKlyCVteQow&feature=emb_title

FOTO EUROPA NOSTRA AWARDS WINNERS 2020 :

https://drive.google.com/drive/u/0/folders/1Kt_jgtgXTcR1XhvjFdMXXBETGlv3nm-E

Nessun Commento

Inserisci un commento