Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/20/2021
HomeCalcioPucetta parte con un bel colpo. Superata l’Ovidiana Sulmona (2-1)

Pucetta parte con un bel colpo. Superata l’Ovidiana Sulmona (2-1)

Pucetta – Ovidiana Sulmona è il big match della prima giornata di campionato del girone A di Promozione. I gialloblù ospitano la squadra di mister Mauro Scimia che, al pari del Montorio 88, è tra le favorite alla vittoria finale del girone A. Mister Giannini schiera Colella in porta, i tre di difesa che sono Di Berardino, Castellani e Di Stefano. Sugli esterni Andrea Mancinelli e Iafrate, in mezzo al campo Pascucci e Liberati e Mercogliano e Di Virgilio a supporto della punta Nazzicone. Risponde Mauro Scimia con Meo, Safon Cavedo, Scutti, Tuzi, Silvestri, Brack Koen, Pizzola, Kras, Carosone, Giallonardo e De Vincentis.

La partita si disputa al Luca Poggi di Tagliacozzo per la ristrutturazione in corso degli spogliatoi di Antrosano (campo ufficiale del Pucetta) e senza pubblico per via dei lavori in corso alla tribuna, temporaneamente inagibile. Arbitro della gara il signor Sivilli di Chieti. Dopo i primi minuti di studio il Pucetta sembra prendere in mano il gioco e la prima conclusione avviene dopo una bella combinazione Iafrate, Di Virgilio Mercogliano, con quest’ultimo che va al tiro da fuori, ma colpisce male e la palla si impenna. Risponde l’Ovidiana Sulmona con Pizzola, che tenta la soluzione in acrobazia per finalizzare il cross di Safon, ma anche lui non inquadra la porta. All’11’ si rompono gli equilibri. Liberati pennella dalla trequarti un calcio di punizione perfetto per il terzo tempo di Di Berardino che incorna di testa trafiggendo così Meo rimasto immobile tra i pali. Dunque il primo gol stagionale per il Pucetta porta la firma dell’ex Pescara e Juventus. Prova a reagire l’Ovidiana Sulmona e tre minuti dopo va al tiro da calcio di punizione con Tuzi, ma la palla non centra la porta difesa da Colella. L’Ovidiana inizia a premere, ma la difesa di mister Giannini tiene bene. Così al 20′ da un corner per i biancorossi il Pucetta capovolge l’azione lanciando Nazzicone, il quale viene travolto malamente da Meo dopo aver mancato completamente il pallone. Per Sivilli di Chieti è chiara occasione da gol, dunque cartellino rosso per il giovane portiere biancorosso, classe 2003. Per Scimia l’espulsione di Meo è una brutta tegola perché in panchina non c’è il dodicesimo. Dunque è costretto a togliere un positivo Pizzola per Shala, con quest’ultimo chiamato ad infilarsi i guanti e difendere la porta biancorossa. Paradossalmente l’espulsione fa bene all’Ovidiana che prende in mano il pallino del gioco. Così dopo una conclusione fuori misura di Liberati, Kras e compagni prendono il sopravvento. Ci prova Brack di testa al 39′ ma il suo colpo di testa è debole. Al 42′ bella azione di Kras che triangola prima con De Vincentis e poi con Scutti prima di arrivare in area e cercare un diagonale, ma Colella c’è e blocca a terra. Al 45′ Safon mette al centro per Carosone, ma la sua girata in porta è deviata provvidenzialmente da Di Berardino in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, la palla arriva a Safon Cavedo che dalla distanza fa partire un siluro sul quale si avventa Colella in tuffo a salvare la porta gialloblù.

Il secondo tempo riprende il copione di fine prima frazione, con il Pucetta a tamponare le offensive ospiti e l’Ovidiana che rientra in campo convinta di poter riacciuffare la gara. In effetti i biancorossi ci vanno vicini creando alcune occasioni. Al 49′ è Tuzi sugli sviluppi di un corner battuto da lui stesso, ma tutto solo il centrocampista non inquadra la porta. Un minuto dopo, dopo una serie di palle a campanile, la sfera giunge in orbita Carosone che tenta la conclusione immediata, ma il pallone è troppo alto. Al 54′ Carosone, ancora lui (il migliore per l’Ovidiana), parte palla al piede, elude due interventi, e va al tiro dai trenta metri, ma la palla è facile preda del suo ex compagno di squadra ai tempi del Magliano Montevelino, Attilio Colella. Minuto 56, si rivede il Pucetta con Di Virgilio, ma il suo destro dai 20 metri viene parato efficacemente da Shala. Poco dopo altro calcio piazzato, si presenta sempre Liberati che disegna una parabola insidiosa, Shala sbaglia i tempi dell’uscita e per poco Di Virgilio non ne approfitta. Al 58′ il gol che taglia le gambe all’Ovidiana: combinazione Di Virgilio-Iafrate-Mercogliano con quest’ultimo che riceve un bell’assist dal 7 gialloblù, arriva sulla linea di fondo e va al tiro, Silvestri dell’Ovidiana tocca la palla e inganna Shala, così il Pucetta raddoppia grazie al suo numero 10. I biancorossi non ci stanno e tentanto di raddrizzare la gara con Kras al 61′, ma il tentativo dalla distanza esce al di qua del primo palo. Al 62′ break di Di Stefano che ruba palla a Federico e si invola sulla sinistra, triangola con Liberati, e mette al centro un bellissimo cross sul quale si avventa ancora Di Virgilio, ma il suo colpo di testa finisce sul fondo. Halluli cerca gloria dal limite, ma il suo tiro da fuori area al 72′ non impensierisce Colella che blocca la palla comodamente. Quattro minuti dopo, azione fotocopia del raddoppio gialloblù: Morgante serve Mercogliano sull ‘inserimento, il suo tiro viene deviato da Shala, poi la sfera arriva a Pascucci che va al tiro con troppa poca cattiveria e la sfera rotola sul fondo. Al 77′ ci prova Halluli di testa, ma sfiora di testa da buona posizione e il pallone si spegne sul fondo. Al 78’ episodio dubbio per il Pucetta: Morgante punta Brack e va al tiro, Shala è perfetto nella deviazione, la palla arriva a Di Virgilio che insacca, ma Sivilli annulla per un offside quantomeno dubbio.

All’89’ l’ultima emozione del match con il rigore fischiato in favore dei binacorossi. Liberati sembrerebbe trattenere Halluli, che enfatizza la caduta. Sul dischetto va Carosone che trafigge Colella spiazzandolo. Per l’Ovidiana Sulmona è troppo tardi e nel recupero non riesce a creare i presupposti per il pareggio. I biancorossi sono una squadra forte e chiaramente giocare 70 minuti in inferiorità numerica non è semplice. Il Pucetta dal canto suo ha fatto la sua onesta partita e la vittoria è meritata per come ha interpretato la gara.

Per vedere i riflessi filmati della gara, clicca qui.

Tabellino Pucetta – Ovidiana Sulmona
Pucetta
: Colella, Mancinelli, Di Stefano, Liberati, Castellani, Di Berardino (19′ st Idrofano), Iafrate (13′ st Paolini), Pascucci, Nazzicone (23′ st Morgante), Mercogliano, Di Virgilio (47′ st Capodacqua).
A disp.: Dell’Unto, Di Marco, Tavani, De Lucia S., Zazzara.
All.: Corrado Giannini.

Ovidiana Sulmona: Meo, Safon Cavedo, Scutti, Tuzi, Silvestri, Brack Koen, Pizzola (23′ pt Shala), Kras, Carosone, Giallonardo (2′ st Federico), De Vincentis (29′ pt Hallulli).
A disp.: Meo, Colaiacovo, Bianchi, La Perchia.
All.: Mauro Scimia.

Arbitro: Sivilli di Chieti.
Reti: 11′ pt Di Berardino, 13′ st Mercogliano, 44′ st Carosone su rig..
Note: Ammoniti: Castellani, Brack Koen, Mercogliano, Mancinelli, Liberati. Espulsi: Meo al 21′ pt. Recuperi: 3′ pt, 4′ st

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? ENTRA A FAR PARTE DEL NOSTRO GRUPPO PER RICEVERNE OGNI GIORNO DI SIMILI: CLICCA “MI PIACE” SU CENTRALMENTE MARSICA QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento