Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/16/2021
HomeCalcioDonateo si prepara per la prima di campionato con la Nuova Santegidiese: “Siamo i favoriti, ma rimaniamo con i piedi per terra”

Donateo si prepara per la prima di campionato con la Nuova Santegidiese: “Siamo i favoriti, ma rimaniamo con i piedi per terra”

Il talentuoso portiere salentino si prepara ad affrontare una nuova stagione calcistica con la maglia della Nuova Santegidiese. Negli anni ha collezionato diversi traguardi, dalla vittoria del campionato con il Gallipoli, fino ad essere il miglior portiere della scorsa stagione con la maglia del Mutignano Calcio subendo solamente 20 gol nel giro di 28 partite. A tal proposito siamo riusciti ad avere un’intervista con Antonio Donateo che ci racconta come sarà la suo nuova avventura: “Le sensazioni sono tutte positive. La società è costituita da persone serie e competenti che fanno l’impossibile per farci stare bene sotto tutti i punti di vista. Non è un caso se negli anni hanno allestito sempre squadre competitive. I tifosi sono l’anima della Santegidiese e, nonostante le restrizioni imposte dal protocollo anti-Covid, la loro presenza si percepisce costantemente. Il loro supporto è fondamentale per noi. Ci trasmettono passione, attaccamento alla maglia e ambizione, spingendosi a dare quel qualcosa in più che la domenica decide le partite. Credo che chiunque pratichi questo sport aspiri ad ambienti cosi e per questo ringrazio la società per l’opportunità. Sono onorato di indossare la maglia della Santegidiese e farò di tutto per ricambiare la fiducia“.  Il suo rapporto all’interno dello spogliatoio: “La società ha svolto un lavoro meticoloso nell’allestire una squadra che, prima ancora di contare giocatori forti, conta uomini. Lo spogliatoio é sano e si lavora bene. C’è perfetta sintonia con il mister Di Serafino, allenatore che data la sua esperienza non credo abbia bisogno di presentazioni. Lo staff che ho intorno è di primo livello. Il preparatore atletico Romandini e il preparatore dei portieri Vanni sono professionisti“. Gli obiettivi stagionali: “Sulla carta siamo i favoriti, ma le esperienze passate mi insegnano che i pronostici da soli non bastano e che nello sport può succedere di tutto. Non sempre essere la squadra più forte ed esprimere un buon gioco vuol dire vincere. Quindi quello che conta è allenarsi al massimo quotidianamente e dare tutto in campo consapevoli di indossare una maglia che per storia e tradizione pesa tantissimo. Le somme le tiriamo ad aprile. Se la classifica ci sorriderà saremmo le persone più felici del mondo“. Per finire, gli abbiamo chiesto un parere sulla sua ex squadra, il Mutignano Calcio, con cui ha indossato anche la fascia da capitano: “Con il Mutignano ho passato due anni molto intensi e ricchi di soddisfazioni. Ringrazio la società, gli staff tecnici e i giocatori con cui ho condiviso questa esperienza. Penso che la società abbia allestito una buona squadra che dirà certamente la sua. A loro, un caloroso in bocca al lupo“.

QUESTA NOTIZIA TI INTERESSA? OGNI GIORNO NE PUOI RICEVERE DI SIMILI CLICCANDO “MI PIACE” SU CENTRALMENTE QUI!

Nessun Commento

Inserisci un commento