Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


11/30/2020
HomeCalcioOrtolano, parole di fuoco: “Due gironi di Eccellenza, tre di Promozione. Incentivi a pioggia sulle società sportive!”

Ortolano, parole di fuoco: “Due gironi di Eccellenza, tre di Promozione. Incentivi a pioggia sulle società sportive!”

[PROMOBOX] • Questo articolo è offerto dalla Farmacia Savelli Piergiorgio di Castelfrentano. La Farmacia Savelli, storica attività locale, vi aspetta per ogni vostra evenienza in Corso Roma 12 ed è contattabile al numero 0872.56128.

Un’Eccellenza molto probabilmente divisa in due gironi, una Promozione a tre e degli importantissimi incentivi per permettere la ripartenza delle società sportive abruzzesi: questi i temi più importanti toccati dal presidente Ortolano nel corso della conferenza stampa rilasciata via Zoom stamattina alle testate locali.

CONTRIBUTI ALLE SOCIETA’

Ortolano ha aperto spiegando le importanti iniziative della LND a favore della ripartenza: “Le iscrizioni ripartiranno il prossimo 15 Luglio e saranno allungate, per le le categorie più basse come amatori e Terza Categoria addirittura fino al 30 ottobre.  La Lega ha messo a disposizione 6 milioni e 700mila euro per le società dei comitati regionali, sono importantissime agevolazioni per favorire la ripartenza. Questo è il primo contributo. Il secondo riguarderà i tesseramenti, nell’ambito del dispositivo per le assicurazioni: c’è uno sconto di 3 euro per ogni tesserato, ed una rateizzazione ben più imponente ed importante per le iscrizioni. Nel dettaglio, vi annuncio gli importi:  1.500€ per le iscrizioni nel prossimo campionato di Eccellenza su un costo totale di 2.500€; 1.200€ per la Promozione su 1.900€; 1.000€ per la Prima Categoria, 800€ per la Seconda Categoria, 500€ per la Terza Categoria  e 300€ per il Calcio a 5. C’è stata anche una rateizzazione per quanto riguarda le somme che le società devono pagare: la stagione comincia il 15 luglio, prima ci sarà spazio a fusioni e scissioni (ed in questa stagione basterà un solo anno di iscrizione per accedere alle fusioni), gli stessi svincoli saranno allungati. Si cercherà di far partire prima Eccellenza, Promozione e Prima, poi le altre categorie. La dilazione dei pagamenti per le iscrizioni è divisa in quattro rate: prima rata pari al 30% dell’importo globale, poi un altro 30% entro il 16 Novembre, un 20% entro il 31 Dicembre e l’ultimo 20% entro il 22 Febbraio. Ci si aspetta, ancora, un contributo per le giovanili. Preciso poi che questi incentivi non riguarderanno la tassa di affiliazione ed il computo dei depositi cauzionali/gestionali, che rimarranno invariati”. Ortolano ha precisato che queste misure, importanti e decisive per la ripartenza, non saranno le ultime: “Un altro sforzo ci sarà per il premio di valorizzazione: ci saranno fondi per l’Eccellenza e la Promozione, forse anche per le altre categorie, ad aumentare in modo significativo questi premi. 

RETROCESSIONI BLOCCATE
Nessuna retrocessione ulteriore sotto la Serie D, poi, se non quella già nota da tempo del Paterno in Eccellenza: le società che avrebbero dovuto giocare i playout come peggio piazzate nel massimo campionato regionale saranno infatti salve, mentre ci sarà un autentico blocco delle retrocessioni dalla Promozione in giù.
Sul versante squisitamente tecnico, verranno allungate le tempistiche relative a scissioni e fusioni per le società: entro il 20 luglio queste dovranno essere pervenute alla Federazione, quindi qualche giorno prima dovranno arrivare alla Lega Nazionale Dilettanti. Come anticipato sopra, ora basterà un anno di iscrizione, non più due, per la fusione: ciò per aiutare le società che hanno bisogno di aiuto per ripartire.
Sull’utilizzo dei giovani, confermati in Abruzzo tre fuoriquota: saranno un 2001, un 2002 ed un 2000.
RIFORME DEL CALCIO NOSTRANO
Sul capitolo riforme, nessuna novità in vista per il calcio professionistico nel 2020/20201: a breve saranno formulati i punteggi necessari per i ripescaggi in Serie C e Serie D, non ci saranno riforme già ufficiali ma inizierà un quadro che dovrà portare poi ad una formulazione diversa del nostro calcio per quanto concerne la Serie C.
DUE GIRONI DI ECCELLENZA, TRE DI PROMOZIONE 
Dolenti note, infine, per l’Eccellenza: attualmente a 20 squadre, la stessa non potrebbe reggere una stagione così particolare con così tanti club. Ortolano ha quindi dichiarato di avere l’intenzione (se la LND lo permetterà) di spaccare in due gironi il massimo campionato regionale, se necessario anche con molti ripescaggi, per vivere due campionati paralleli meno lunghi ed avere una fase finale con playoff per l’assegnazione del titolo molto corposa. Discorso simile anche per la Promozione, che attualmente conterebbe una quarantina di società e che sarà dunque disputata in 3 gironi.
LE DATE 
Chiusura sulle prossime date di inizio degli eventi sportivi: fermo restando che comanda il virus, Sibilia non vorrebbe andare oltre il 1 o al massimo il 15 Settembre per le gare di Coppa Italia. La prospettiva, dunque, è di guardare con fiducia a Settembre per poi, alle brutte, avere il 1 Ottobre come data limite.
Scritto da

Appassionato di scrittura, di calcio e, in generale, della vita. Percorso di studi in Giurisprudenza, poi giornalista presso l'Ordine d'Abruzzo. E' attualmente Direttore Editoriale di Centralmente e Centralmente Sport.

Nessun Commento

Inserisci un commento