Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/05/2020
HomeRubricheA tu per tuAbruzzo, per Parruti si arriverà verso i “duemila o tremila casi”

Abruzzo, per Parruti si arriverà verso i “duemila o tremila casi”

[PROMOBOX]

L’articolo che segue è offerto dagli innovativi monopattini elettrici di Ethicled. 

La bella stagione, nonostante tutte le brutte notizie degli ultimi giorni, sta per tornare: con questa, e con il sole che scalderà le nostre giornate, poche cose saranno ecologicamente al passo con i tempi e divertenti come sfrecciare sui monopattini elettrici di Etichled; per il divertimento dei più piccoli, certamente, ma anche per chi vuole apparire modaiolo ed al passo con i tempi.

Non facciamoci abbattere dal virus e prepariamoci a tornare a vivere le nostre giornate, soprattutto con un aiuto decisivo della bella stagione: che aspettate a prenotare il vostro monopattino elettrico Ethicled? 

 Info/prenotazioni: 333.8590639 per tutta la Regione Abruzzo. 

Abruzzo, per Parruti si arriverà verso i “duemila o tremila casi”.

Parole che potrebbero non far piacere, quelle che l’esperto Giustino Parruti ha riportato ai microfoni dell’ANSA nella serata di ieri: “Dobbiamo essere preparati ad arrivare tra i duemila e i tremila casi (ad oggi, in Abruzzo, siamo appena sotto al migliaio, ndr), sperando che l’isolamento sociale ci consenta di ridurre al minimo la diffusione. Si prevede una fase di ulteriore espansione che ci terrà impegnati: sono convinto che fino alla fine di aprile non avremo sostanziali variazioni della nostra attività“.

Parruti, che ricopre il ruolo di Direttore dell’Unità Operativa complessa di Malattia Infettive all’ospedale Santo Spirito di Pescara, ha spiegato ancora che questa è una “fase pandemica, che per la nostra realtà locale è epidemica. Quando questa fase sarà finita potrebbe instaurarsene una endemo-epidemica, potremmo aver risolto la maggioranza dei focolai, ma trovarci ancora a dover fronteggiare piccole o grandi insorgenze del virus. Ci vorrà una grande organizzazione e sarà importante mantenimento efficienza delle unità operative integrate di Malattie infettive. E’ difficile pensare che non ci sia qualche contagio di ritorno; allora lì sarà decisivo che i focolai esistenti siano stati spenti in modo efficiente”.

Parruti ha poi chiosato sottolineando che “sarebbe folle aver speso tanto e non fare i test prima di rimettere tutti in libertà”.

Per ricevere le notizie della tua zona direttamente su Whatsapp, invia “ISCRIVIMI” al 350 1342914 seguito dal paese che ti interessa (es. “Iscrivimi Pescara”, “Iscrivimi Avezzano” etc..) e poi salva il numero nella tua rubrica! 

Il servizio è completamente GRATUITO e per smettere di ricevere notizie basta inviare un messaggio con scritto “Stop”!

Nessun Commento

Inserisci un commento