Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


07/03/2020
HomeUncategorizedHotel Campo Imperatore: la prigione di Benito Mussolini dopo l’Armistizio di Cassibile

Hotel Campo Imperatore: la prigione di Benito Mussolini dopo l’Armistizio di Cassibile

L’ostello “Lo Zio” anteriormente noto come “Hotel Campo Imperatore” e ancor prima quale “Albergo Amedeo di Savoia Duca d’Aosta”, ha un valore storico notevole. La struttura, collocata a quota 2.130 metri sul monte Portella nel Gran Sasso, è stata nota come prigione di Benito Mussolini nel periodo successivo all’Armistizio di Cassibile.

Realizzato negli anni trenta, seguendo le indicazioni del piemontese Vittorio Bonadè Bottino, il complesso nel periodo tra il 1931 e il 1934 ha visto la messa in studio di un impianto a fune per collegare Assergi alla zona del capoluogo d’Abruzzo, L’Aquila.

La prigionia di Mussolini sembra esser stata abbastanza dura nel corso dei suoi giorni a Campo Imperatore: si narra, addirittura, che avrebbe cercato il suicidio. La notizia, tuttavia, non può esser data per certa. La liberazione del Duce avvenne con l’Operazione Quercia, condotta dei soldati tedeschi di Adolf Hitler dopo il consenso del generale Badoglio. Mussolini si diresse così a Monaco di Baviera, dove incontrò il figlio Vittorio ed Hitler, prima di tornare in Italia per costituire la Repubblica di Salò.

Nel complesso di Campo Imperatore, la stanza dove Mussolini fu tenuto prigioniero corrisponde oggi alla numero 220 dell’hotel. In perfette condizioni, funge oggi da museo dei tempi che furono.

Fonti: https://www.routeyou.com/it-it/route/view/6889674/itinerario-per-bici-da-corsa/barisciano-castel-del-monte

Autore: Cristina d’Armi

Nessun Commento

Inserisci un commento