Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/03/2020
HomeMarsicaCultura MarsicaAvezzano, nella sede della Pro Loco continua la mostra della Associazione Culturale Antiqua

Avezzano, nella sede della Pro Loco continua la mostra della Associazione Culturale Antiqua

[PROMOBOX]

L’articolo che segue è offerto da L’Osteria di Corrado di Avezzano. 

Il locale propone, dal 2004, la sua cucina espressa improntata sulla genuinità e sulla tradizione italiana, accogliendo in un ambiente raccolto, arredato con la passione per l’originale e per i particolari d’altri tempi, supportato dall’ascolto soffuso di musica di qualità. Spazio ampio ai vini di difficile reperibilità, offerti da piccoli produttori, molto spesso impegnati nel biologico e/o biodinamico.

La cucina apre per il pranzo, con una formula più snella e “veloce”, anche nel prezzo.

L’Osteria di Corrado si trova nel centro di Avezzano (AQ), in via Garibaldi 126. Info: 3663886832

Un successo davvero notevole sta riscuotendo la mostra documentaria, curata dall’Associazione Culturale Antiqua, in esposizione nella sede della Pro Loco di Avezzano, in via Corradini, dove sarà allocata per  tutto il mese di febbraio, non escludendo la possibilità vista l’affluenza dei visitatori di prorogarla anche nel mese di marzo. 

L’evento abbracciato dalla Pro Loco ha avuto il patrocinio del Comune di Avezzano, testimonianza della valenza culturale che la presidenza di Federico Tudico e dei consiglieri, offre all’intero territorio marsicano, non solo circoscritta alla città di Avezzano.

Proprio per suggellare questo processo di diffusione culturale è prevista, martedì 25 febbraio alle ore 16,30  la visita del Commissario Prefettizio della città di Avezzano il dott. Mauro Passerotti che con la guida della dott.ssa Flavia de Santis potrà ammirare e conoscere le  preziose testimonianze del patrimonio artistico del territorio. Sono inoltre stati invitati tutti i dirigenti scolastici e i docenti degli Istituti medi e superiori della Marsica. La mostra si presenta con due etichette le “opere scomparse”, esposte in altre sedi italiane ed europee, e le “opere ritrovate” e restituite ai musei e alle chiese della Marsica.

L’esposizione presenta, in una serie di fotografie ingrandite, reperti archeologici e architettonici, oggetti di oreficeria sacra e statue preziose, arredi sacri di artigiano ligneo del ‘600, esposti nei musei d’Italia e d’Europa e che, ricollocati nella loro cornice storica originaria, possono rappresentare un importante momento per un’attività didattica finalizzata al recupero della memoria storica e un significativo punto di partenza per una nuova conoscenza del nostro territorio.

Sottofondo musicale, che allieterà la visita, grazie alla professionalità di Pietro Bontempi con il suo gruppo.

Nessun Commento

Inserisci un commento