Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


04/03/2020
HomeCalcioUragano Legrottaglie: “A Crotone per vincere, non abbiamo paura!”

Uragano Legrottaglie: “A Crotone per vincere, non abbiamo paura!”

Alla vigilia di CrotonePescara, valevole per la venticinquesima giornata di Serie B, è tornato a parlare Nicola Legrottaglie, al termine della consueta rifinitura a porte chiuse del giorno prima. Questi i passi più importanti della sua intervista: “Domani sarò in tribuna per squalifica, ma ho piena fiducia nel mio staff e nei miei ragazzi. Come diceva un grande allenatore, la domenica il mister deve soltanto pensare a vestirsi bene, perché è durante la settimana e nella preparazione del match che si concretizza il suo operato. Credo che la paura sia il contrario dell’amore: amo ed ammiro la mia squadra, pertanto non ho paura. La squadra sta bene, lo spirito è positivo. Con il Cittadella ho visto buone cose. Dobbiamo costruire la nostra identità ed anche se possono esserci degli intoppi, se manterremo un atteggiamento umile arriveremo in porto. Domani andiamo lì per vincere, non gioco mai per il pareggio o per fare una gara di contenimento. Se ce la faranno fare loro, perché saranno bravi, gli stringeremo la mano. Sarà una partita molto aperta, contro una bella squadra dotata di giocatori importanti. Il Crotone ha un motore molto forte, esterni di centrocampo rapidi ed attaccanti abili nell’uno contro uno. Tenteranno di sfruttare anche la spinta del loro pubblico, in uno stadio molto caloroso. Mi aspetto che i miei ragazzi possano vivere una bella serata anche a livello emotivo, e che gli piace quello che fanno. Altrimenti meglio che non scendono in campo. Campagnaro e Di Grazia non saranno a disposizione, Scognamiglio e Del Grosso sì, stanno bene. Uno dei due potrà partire titolare, ma credo di sfruttare Gennaro a partita in corso perché non si è allenato per dieci giorni. Bojinov? Siamo contenti di averlo con noi, si è presentato molto bene. Non ha i novanta minuti nelle gambe, ma può essere ancora decisivo in uno spezzone di partita. Con lavoro e sacrificio potrà essere un giocatore utile alla causa, perché ha qualità importanti. Non ho ancora deciso chi giocherà in attacco, ci sono Galano, Bocic e Maniero, in base a come deciderò di attaccare la profondità sceglierò domattina. Adesso arriva lo snodo più importante della stagione? Credo proprio di sì. Dobbiamo raggiungere subito il primo obiettivo, ovvero fare 45 punti. Poi andare a vedere la soglia dei playoff. Saranno partite difficili per noi, ma anche per loro. Non affrontano una squadra qualunque, noi siamo il Pescara!  Ai tifosi dico che sono importantissimi e speciali. Gli chiedo di amare questa squadra. Dall’amore verrà fuori l’entusiasmo perché è il contrario della paura”. 

Nessun Commento

Inserisci un commento