Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


02/22/2020
HomeCalcioEccellenza, gioia Penne. Un autogol basta per stende lo Spoltore: è 1-0

Eccellenza, gioia Penne. Un autogol basta per stende lo Spoltore: è 1-0

Il Penne vince, spreca, ma convince conquistando tre punti meritatissimi al cospetto di uno Spoltore mai pericoloso dalle parti di un inoperoso D’Amico. Vittoria senza discussioni quella dei biancorossi in vantaggio grazie ad un’autorete al termine di un primo tempo insipido, e che nel secondo tempo sfiora a più riprese il raddoppio con D’Alonzo (salvataggio sulla linea di un difensore ospite), Rossi (conclusione di un soffio a lato) e Leccese (miracolo dell’estremo ospite). Successo che interrompe un digiuno di tre gare e permette di agganciare Spoltore ed Acqua&Sapone in classifica mettendo nel mirino il Capistrello prossimo avversario in terra rovetana.
Ancora privo dell’infortunato Cacciatore mister Iodice recupera D’Intino dopo il leggero affaticamento muscolare riscontrato nel match con l’Alba Adriatica, con Reale riproposto nel ruolo di terzino sinistro; in mezzo al campo conferma per Rossi insieme ad Urruty e D’Alonzo, in avanti Di Fazio ad appoggiare il tandem Calderaro-Leccese.
Qualche problema di formazione per mister Ronci che, reduce da cinque gare consecutive senza vittorie di cui quattro pareggi consecutivi, deve rinunciare agli infortunati Sborgia, Nardone e Mottola con l’altro ex Mario Orta costretto a partire dalla panchina.
Primo tempo soporifero tra due squadre solide che si studiano; il gioco tende così a stagnare a centrocampo con le difese che sembrano reggere l’urto senza grossi problemi. Dopo i primi venti minuti sono i padroni di casa che provano ad alzare i giri del motore ed alla prima incursione trovano il vantaggio: dopo un pallone riconquistato da Rossi sulla trequarti la sfera termina a Calderaro che dall’out sinistro lascia partire un cross insidioso nell’area piccola dove Zanetti, nel tentativo disperato di anticipare Leccese, infila nella propria porta.
Il gol dell’1-0 sembra non scuotere il match, lo Spoltore non trova la profondità, il Penne controlla e prova a colpire ma la gara si trascina fino al duplice fischio senza alcun sussulto.
Al rientro dagli spogliatoi mister Ronci prova a dare la scossa ai suoi inserendo Maggiore al posto dello spento Malandra e l’ex Orta al posto di Diallo passando così al 4-3-3. Al 9′ l’unico sussulto ospite proprio con Orta che di testa raccoglie un piazzato di Zanetti ma manda ampiamente a lato; sarà l’unica sortita offensiva degli spoltoresi con D’Amico spettatore non pagante di un match che sale di ritmo grazie alle incursioni biancorosse.
Mister Iodice capisce il momento positivo dei suoi ed inserisce in campo Coletta bravo a dare più profondità alle incursioni pennesi; le occasioni ora arrivano a raffica: al 22′ azione personale travolgente di Leccese che fa a sportellate sulla trequarti ed apparecchia in area per D’Alonzo che salta l’estremo ospite e calcia a porta sguarnita, miracoloso l’intervento di un difensore spoltorese che in scivolata sbroglia sulla linea di porta. Al 32′ è il turno di Rossi che ci prova dal limite con una gran bordata che fa solo la barba al palo. Passano due minuti e l’occasionissima capita sui piedi di Leccese che si libera in area e conclude sul secondo palo, provvidenziale il tuffo di Calore che con un miracoloso intervento sbroglia. Al 39′ tocca invece a Urruty che raccoglie dal limite una respinta corta della difesa ospite su azione d’angolo concludendo a giro sul secondo palo, palla che termina ancora di poco a lato.
La reazione dello Spoltore è praticamente inesistente e si limita ad un calcio di punizione al novantesimo di Sparvoli che si infrange sulla barriera. Nei tre minuti di recupero non accade praticamente nulla con il Penne che amministra e porta a casa un successo di vitale importanza in chiave classifica.
Prosegue così la tradizione positiva di mister Iodice contro Ronci vera bestia nera del tecnico spoltorese; i tre punti proiettano i biancorossi al sesto posto in classifica agganciando proprio lo Spoltore e l’Acqua&Sapone, tenendo a distanza l’Angizia Luco e mettendo nel mirino il Capistrello distante un solo punto in attesa dello scontro diretto in programma domenica in casa dei marsicani. Per lo Spoltore prosegue la serie negativa senza vittorie che si allunga a sei gare.

PENNE-SPOLTORE 1-0 (1-0)

PENNE: D’Amico, D’Intino D, Reale, Urruty, Ranalli, D’Addazio, Rossi, D’Alonzo, Leccese, Calderaro (18’st Coletta), Di Fazio. A disposizione: D’Intino G, Zenone, Del Ponte, Barlaam, Colangeli, Savini, De Antonis, Serti. Allenatore: Iodice

SPOLTORE: Calore, D’Ignazio, Cialini (33’st Ewansiha), Di Camillo, Sichetti, Malandra (1’st Maggiore), Diallo (6’st Orta), Farindolini, Grassi, Sparvoli, Zanetti. A disposizione: Olivieri, Buonafortuna, Grella, Tiberi, Palusci, Vitale. Allenatore: Ronci

Arbitro: Tonga Mbei di Cuneo

Rete: 28’pt aut.Zanetti

Ammoniti: Sichetti (Spoltore), Reale (Penne)

Scritto da

Federico Ermanno Di Fabio è un giovanissimo aspirante giornalista, nato il 29/05/1998 ad Atri (Te). Coltiva la sua passione per il giornalismo da parecchi anni e nel frattempo frequenta la facoltà di Economia e Commercio all'Università G.D'Annunzio di Pescara

Nessun Commento

Inserisci un commento