Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


01/28/2020
HomeVasto - LancianoCultura Vasto Lanciano“A scuola di … volontariato” nella Spataro Ic1 di Vasto: la quarta D conosce la clownterapia della Ricoclaun

“A scuola di … volontariato” nella Spataro Ic1 di Vasto: la quarta D conosce la clownterapia della Ricoclaun

Un momento veramente speciale hanno vissuto il 14.1.2020 gli alunni della classe quarta D della scuola primaria Spataro dell’Istituto Comprensivo n.1 di Vasto. Durante l’ora di religione hanno parlato di volontariato e di clownterapia con la presenza dei clown Ricoclaun. L’attività è stata organizzata dall’insegnante Federica D’Adamo, con la collaborazione delle docenti Teresa Ottaviano e Carla Izzi, per far conoscere il volontariato e promuovere la cittadinanza attiva e consapevole, nell’ambito del progetto Erasmus «Dynamic Citizens of Europe» 2018-2020.

Dall’esigenza di ampliare ulteriormente le esperienze di educazione alla cittadinanza, e offrire agli alunni occasioni di crescita e maturazione della loro identità personale e civile, si sono voluti approfondire i “valori” del volontariato, quali: la solidarietà, la gratuità, la responsabilità, l’impegno e offrire spunti educativi e formativi agli studenti nella direzione di una cittadinanza sempre più attiva e consapevole, mediante l’incontro con l’associazione o.d.v. Ricoclaun, con la presenza del Presidente Rosaria Spagnuolo e della volontaria clown Sara Carlucci.

E’ stata una lezione sicuramente insolita, i bambini sono rimasti meravigliati dalla presenza colorata dei clown, e soprattutto dalla loro testimonianza. C’è stata una vera e propria intervista per comprendere meglio il significato di volontariato, del donare il proprio tempo per gli altri, di dedicarsi a chi soffre. E’ stato approfondito il significato di clownterapia, una terapia positiva per affrontare la degenza in ospedale e la malattia con spirito positivo e di come ridere, sorridere, avere buonumore diventi importante per il percorso di cura, in quanto produce un miglioramento del clima nel quale si affrontano le terapie.

I ragazzi hanno capito come fare il bene, sia in fondo il senso del volontariato in generale, e il sorriso che si regala fa bene agli altri, e nello stesso tempo fa bene ai volontari che lo donano.

Scuola Primaria “G. Spataro” Ic1 Vasto.

Ciò che si conquista con un sorriso, rimane per sempre.Gandhi.

Nessun Commento

Inserisci un commento