Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


02/24/2020
HomeCalcioMontiel abbatte l’Angolana: a Nereto è 1-0!

Montiel abbatte l’Angolana: a Nereto è 1-0!

Nel turno infrasettimanale valevole per la 21esima giornata di Eccellenza, pesante successo interno del Nereto sulla Renato Curi Angolana, con il risultato finale di 1-0. Una vittoria importantissima per i ragazzi di mister D’Eugenio, che sfruttano il fattore casa e continuano la propria rincorsa in chiave salvezza. Match in fin dei conti equilibrato, privo di numerose emozioni ed occasioni da rete. Nei primi venti minuti, infatti, le due compagini si studiano senza sbilanciarsi troppo, e soltanto una pregievole sforbiciata di Montiel scalda il pubblico sugli spalti, ma la palla esce larga. Al 21’esimo la gara si accende, sempre con il numero 9 locale che conclude a rete da posizione ravvicinata, ma il tiro lambisce il palo a portiere spiazzato. Dal corner seguente mischia aerea pericolosa che suscita un brivido sulla schiena degli ospiti. L’Angolana risponde al 25’esimo con l’ex Pescara Testi che, lanciato a rete, salta il portiere e conclude a botta sicura; provvidenziale il salvataggio sulla linea di un difensore teramano che mantiene invariato il tabellino. Alla mezz’ora episodio spartiacque che indirizza il match: Pelusi abbandona l’area di sua competenza ed atterra l’indemoniato Montiel, lanciato in porta seppur in posizione leggermente defilata. Per l’arbitro Carlini di Lanciano non ci sono dubbi: chiara occasione da rete e conseguente espulsione per il portiere ospite. Angolana costretta all’inferiorità numerica per i restanti due terzi di gara. Da lì il Nereto prende coraggio e spinge sull’acceleratore, cogliendo il vantaggio al 41’esimo: cross dalla sinistra per bomber Montiel che si fa trovare preparato all’appuntamento e con un bel colpo di testa centra l’1-0, a pochi minuti dal duplice fischio. Al rientro dagli spogliatoi è il solito Montiel a sfiorare il raddoppio, con un tacco volante in grande stile su bell’assist di Pagliuca, il pallone scheggia la traversa e tiene aperta la gara. Poi, però, poco più. L’Angolana tiene bene il campo e tira fuori l’orgoglio, affacciandosi in qualche occasione in avanti, come al 24’esimo quando Testi rifinisce per Cellucci che conclude debole tra le braccia di Melillo. Timidi gli affondi ospiti, il Nereto non riesce a graffiare la partita ma addormenta il match senza soffrire troppo, facendo valere la maggiore esperienza di alcuni suoi elementi, complice anche un interessante mercato di riparazione che ha permesso di rinforzare il roster. La gara scorre via senza troppi sussulti, alla fine è 1-0. In uno scontro diretto in chiave salvezza, la vittoria assume un gusto dolcissimo per i teramani, che allungano la striscia positiva e si portano a quota 22. Le acque sicure ora distano soltanto tre lunghezze, è lecito sognare, doveroso sperare, perché i passi avanti sono evidenti ed il campionato è ancora lunghissimo. Per l’Angolana una sconfitta sanguinosa soprattutto sul piano mentale, al termine di un incontro nel quale gli uomini di Appignani non hanno demeritato, ma non sono riusciti a pungere a dovere. Ora la classifica piange, perché con i 12 punti attuali la strada appare tutta in salita. Nulla, però, è scontato, c’è un campionato tutto da scrivere!

Nessun Commento

Inserisci un commento