Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


02/17/2020
HomePescaraCultura PescaraCinema documentario, al via l’ottava edizione di “Docudì”: un viaggio nelle proiezioni cinematografiche impegnate

Cinema documentario, al via l’ottava edizione di “Docudì”: un viaggio nelle proiezioni cinematografiche impegnate

L’A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese) è un’associazione culturale senza scopo di lucro nata nel dicembre 2000 e costituita da volontari con la finalità di promuovere la cultura cinematografica e multimediale attraverso la sua fruizione a vantaggio dei propri associati e dell’intera collettività.

Si occupa di promuovere, organizzare e pianificare attività culturali soprattutto attraverso l’organizzazione di festival, rassegne, cineforum o singole proiezioni.

Da gennaio a maggio 2020 organizza Docudì, il concorso di cinema documentario, che quest’anno è giunto alla sua ottava edizione. Undici saranno gli appuntamenti con film in concorso, fuori concorso e film d’Arte. Due, invece,  i premi che saranno assegnati: il “Docudì 2020” con il voto del pubblico e “Docudì sociale” che l’ACMA darà al film che avrà meglio trattato una tematica di natura sociale. Tutti i film in concorso sono stati prodotti nel 2019 e dopo le proiezioni sono previsti incontri con gli autori e
momenti di approfondimento e di dialogo con il pubblico in sala. Fuori concorso, Docudì d’Arte riserva tre appuntamenti con documentari d’arte contemporanea che raccontano le opere di artisti internazionali.  A cura del Festival del documentario d’Abruzzo, l’evento è nato sul modello del “festival diffuso” avendo il suo svolgimento nell’arco di 5 mesi. Docudì, offre al pubblico la possibilità di accostarsi così alle tante forme di osservazione e di indagine della realtà nelle quali si articola il linguaggio cinematografico documentaristico, e crea spazi di espressione per quegli autori e quei registi che si cimentano nella narrazione e nell’analisi della
realtà contemporanea. Il cinema del reale – il cinema che per necessità impiega poco budget e molto cervello – è in grado di registrare
con la precisione di un sismografo i movimenti e i mutamenti di una società e della sua mentalità, affermandosi come la forma di espressione cinematografica più vivace ed eterogenea.

Le proiezioni si svolgeranno con il seguente calendario:

Gennaio ore 17.15 giovedì 23 – giovedì 30
Febbraio ore 17.15 giovedì 13 – giovedì 27
Marzo ore 17.15 giovedì 12 – giovedì 26
Aprile ore 17.15 giovedì 16 – giovedì 30
Maggio ore 17.15 giovedì 07 – giovedì 14
Sabato 16 maggio Premiazioni

Per maggiori informazioni: www.webac ma.it www.facebook.com/AssociazioneACMA

Ultimo Commento

Inserisci un commento