Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


11/18/2019
HomeVasto - LancianoCronaca Vasto LancianoIstat 2019: Lanciano tra i comuni individuati per il censimento della popolazione

Istat 2019: Lanciano tra i comuni individuati per il censimento della popolazione

Dal mese di ottobre 2019 l’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ha avviato il secondo anno del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni anche a Lanciano, comune individuato dall’Istat per le operazioni di censimento nazionale nell’ottobre 2018.

A Lanciano sono state estratte una parte delle famiglie residenti a campione che dovranno rispondere al questionario con due modalità differenti: tramite intervista diretta del rilevatore incaricato o in modo autonomo. In entrambi i casi le famiglie campione riceveranno una lettera che le informa della loro selezione per partecipare al censimento.

Per la raccolta dati sono previste due modalità: la visita su appuntamento a domicilio del rilevatore incaricato e la compilazione diretta. Nel primo caso, la famiglia deve fornire le informazioni richieste dal questionario direttamente al rilevatore incaricato dal Comune, munito di tesserino di riconoscimento e tablet. I dati saranno raccolti in un arco di tempo che va dal 10 ottobre al 13 novembre. Per la compilazione diretta, le famiglie campione potranno rispondere direttamente al questionario nel periodo che va dal 7 ottobre al 13 dicembre collegandosi in autonomia al portale Istat con le credenziali ricevute oppure prendendo un appuntamento con gli operatori comunali per ricevere assistenza nel Centro Censimento del Servizio Demografico del Comune di Lanciano allestito al primo piano del Palazzo Comunale (0872707216 Piazza Plebiscito 61) oppure telefonando al numero verde Istat 800811177 attivo dal 7 ottobre al 13 dicembre. Dal 14 dicembre al 20 dicembre solo con l’assistenza dell’operatore.

Della rilevazione sono stati incaricati sette rilevatori adeguatamente formati dall’Istat, muniti di un tesserino di riconoscimento e documento d’identità. I rilevatori sono tenuti al segreto d’ufficio, al segreto statistico e al trattamento dei dati personali in base alla normativa vigente e avranno in dotazione un tablet per l’inserimento delle risposte. I risultati della rilevazione saranno diffusi in forma aggregata e non sarà possibile risalire ai soggetti cui si riferiscono. Per il trattamento dei dati personali il titolare è l’Istat.

La rilevazione ha l’obiettivo di verificare le informazioni riguardanti la composizione delle famiglie, titoli di studio, occupazione e così via: le risposte fornite sono protette dalla legge sulla tutela della riservatezza (Reg. UE 2016/679 e D.Lgs n. 196 del 30 giugno 2003) e tutte le persone coinvolte nelle attività previste dal Censimento permanente sono tenute al segreto d’ufficio. Aderire al censimento è un obbligo di legge, le famiglie sono quindi tenute a rispondere fornendo i dati richiesti e sono previste sanzioni nel caso di violazione.

Nessun Commento

Inserisci un commento