Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/23/2019
HomeChietiL’alleato delle donne, la tecnica del contouring: cos’è? Come si fa?

L’alleato delle donne, la tecnica del contouring: cos’è? Come si fa?

Fra le nuove tendenze in ambito di make-up, nell’ultimo anno e mezzo, ha ottenuto un grande successo la tecnica del contouring, utilizzassimo dalle sorelle Kardashian e da tutte le make-up artist nei servizi fotografici. Questa tecnica, in realtà, avrebbe le sue radici nel mondo del teatro: sembra infatti che gli attori l‘applicassero, prima si salire in scena sul palco, per enfatizzare i lineamenti del volto in modo che questi potessero essere notati dal pubblico anche a distanza.

Il contouring, infatti, consiste proprio nell’enfatizzare alcuni lineamenti del volto e metterne in ombra degli altri. È una tecnica quindi con cui, attraverso un uso strategico dei colori e soprattutto giocando con l’effetto chiaro-scuro, si cerca di donare una maggior tridimensionalità al viso (ovviamente in base ai propri gusti ed in base all’effetto che si desidera i lineamenti possono essere resi più o meno pronunciati). Il contouring è utile quindi per mascherare i difetti ed esaltare alcune caratteristiche morfologiche del proprio viso rendendo il tutto quasi impercettibile.

Sul web si possono trovare innumerevoli video che mostrano l’applicazione della tecnica del contouring ma, sostanzialmente, per creare il perfetto connubio di luci ed ombre sono necessari: primer viso, due toni diversi di fondotinta (uno più scuro ed uno più chiaro) una terra (preferibilmente opaca), illuminante, correttore, pennelli per il make-up.

Il primo step è sicuramente quello di creare una buona base per il make-up che si andrà ad applicare attraverso l’utilizzo del primer, poi del fondotinta su tutto il viso e del correttore nelle aree che lo necessitano (in generale si può consigliare di applicarlo soprattutto nella zona delle occhiaie) sfumando il tutto.

Se si ha un viso lungo, sarà efficace scurire con la terra la zona delle mascelle, la fronte e gli zigomi. Il passo successivo è l’applicazione del blush che dovrà andare dagli zigomi fino al centro del viso; infine, sopra a quest’ultimo, andrà ben sfumato un illuminante che verrà applicato anche sulla punta del naso.

Con un viso triangolare è necessario scurire e sfumare bene i lati della fronte, il blush andrà applicato sulle guance e l’illuminante, invece, sugli zigomi, sul mento e sulla punta del naso.

Se si ha, invece, un viso più tondo è efficace scurire la parte immediatamente sotto gli zigomi e sul contorno laterale del viso. Fatto ciò, si andrà ad applicare il blush unicamente sulle guance per poi sfumare un illuminante sul mento e sulla zona sopra gli zigomi.

Infine, con un viso più quadrato, per dare tridimensionalità al viso, si consiglia di scurire con la terra i lati della fronte e la mascella, il blush andrà poi applicato sulle guance mentre l’illuminante ancora sul mento e sulla parte centrale della fronte.

 

Sicuramente per applicare questa tecnica nel migliore dei modi ed ottenere un risultato efficace è necessario avere il  tempo per effettuare tutti i passaggi, tempo che forse le donne non hanno per i vari impegni quotidiani. Conoscere il contouring, però,  può essere utile in occasioni importanti, soprattutto per mascherare dei piccoli difetti quali il doppio mento o un naso troppo importante ( per cui è utile scurire prima i lati del naso per poi applicare l’illuminante sulla parte centrale e sulla punta), ed illuminare invece le aree del viso che maggiormente ci valorizzano.

 

 

 

Naomi Di Roberto

Nessun Commento

Inserisci un commento