Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/23/2019
HomeChietiEdiliza Scolastica, Febbo: nessuna esclusione. Nel piano triennale ci sono risorse necessarie per tutti gli edifici

Ediliza Scolastica, Febbo: nessuna esclusione. Nel piano triennale ci sono risorse necessarie per tutti gli edifici

La Regione non ha escluso nessuna scuola o istituto dai fondi pubblici e appena arriveranno le ulteriori risorse da parte del Ministero gli edifici già inseriti nell’elenco e cantierabili verranno regolarmente finanziate come da loro progetto presentato“. A comunicarlo è Mauro Febbo, assessore della Giunta Marsilio che spiega quanto segue: “La Regione Abruzzo a luglio 2019 ha deliberato solo il finanziamento inerente l’annualità 2018 rispettando una precisa graduatoria dove i Comuni hanno inoltrato domanda in un apposito portale rispettando parametri ben definiti e stabiliti dal MIURE. Infatti nel piano triennale di edilizia scolastica 2018/2020 sono state inserite tutte le scuole che ne hanno fatto istanza anche quelle il cui progetto presentava lacune e quindi da perfezionare. Tant’è che la Regione Abruzzo poteva stracciarle invece ha chiesto loro di sanare il progetto e quindi di essere inserite con riserva. Ogni anno – continua Febbo il piano deve essere aggiornato e perfezionato da parte degli Uffici Tecnici dei rispettivi Comuni in apposita piattaforma. Nel momento in cui l’aggiornamento viene effettuato e le istanze risultano perfette e cantierabili, l’istanza entra nel piano annuale e potrà essere finanziata. Mentre i comuni che non provvedono all’aggiornamento resteranno nel piano triennale in attesa che si effettui il perfezionamento dell’istanza. Ricordo – conclude Febbocome il prossimo aggiornamento deve essere effettuato entro dicembre 2019, ed i Comuni in ritardo con tale procedura e quindi ancora non finanziati, devono procedere a sanare o perfezionare la propria richiesta così da rientrare nell’annualità 2020. Pertanto anche le 89 scuole ancora non finanziate potranno ricevere dal MIUR le somme previste come da proprio progetto presentato per adeguare e mettere in sicurezza gli edifici scolastici“.

Nessun Commento

Inserisci un commento