Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


09/23/2019
HomeChieti“Il fuoco vive della morte della terra”: la Foresta Amazzonica brucia

“Il fuoco vive della morte della terra”: la Foresta Amazzonica brucia

La Foresta Amazzonica è una foresta pluviale situata nel Bacino dell’Amazzonia, in Sudamerica, prevalentemente in Brasile e si estende anche in Colombia, Perù, Venezuela, Ecuador, Bolivia, Guyana, Suriname, Guyana francese.

Definita il “polmone verde del mondo” in quanto produce il 20% dell’ossigeno della nostra atmosfera.

Da giorni il fuoco divampa inesorabilmente, distruggendo il grande patrimonio boschivo della Terra.

Il 2019 ha battuto ogni record, è stato rilevato un aumento dell’83% dei roghi rispetto agli anni precedenti.

I numerosi incendi sono dovuti alla deforestazione, gli scopi possono essere molteplici: positivi, nel momento in cui si procede al taglio di piante vecchio o malate; negativi quando il disboscamento è illegale in quanto si sfrutta eccessivamente la foresta per la produzione di legname, strade, infrastrutture.

La situazione è critica, ogni minuto la Foresta Amazzonica, secondo varie fonti, sta perdendo una superficie pari a tre campi da calcio.

E mentre il polmone verde brucia numerose sono le polemiche e le critiche che vengono mosse ai Media, al presidente brasiliano Jair Bolsonaro per lo scarso interesse.

Non è solo la Foresta Amazzonica a bruciare, il Mondo sta bruciando e tutti rimaniamo indifferenti.

“Il fuoco vive della morte della terra…”

Raffaella Piccoli

Nessun Commento

Inserisci un commento