Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


06/04/2020
HomeGustoCucinaI cazzillittii di Scanno: la pasta all’uovo con farina di Solina

I cazzillittii di Scanno: la pasta all’uovo con farina di Solina

Molto simili agli gnocchi, i cazzillitti sono una pasta fresca che è possibile trovare in moltissime trattorie abruzzesi.

Tipici del comune di Scanno, i cazzillitti sono preparati con la farina di Solina: questa è una delle più antiche varietà di frumento, e risale all’epoca dei romani. Oggi è coltivata nelle aziende agricole in modo biologico sugli altopiani aquilani: “crescendo” ad alta quota, è molto resistente al freddo ed ai parassiti. Tutto ciò regala un grado di purezza al grano di Solina che è veramente apprezzato, con una farina morbida che ne risulta gradevole al tatto e consente una lavorazione manuale senza alcuna contaminazione.

Per preparare questa ricetta abbiamo bisogno di:

  • 500 gr. di farina 

  • 300 ml. di acqua appena portata a bollore

  • 300 gr. di fagioli borlotti lessati

  • 600 gr. orapi

  • 1 spicchio d’aglio rosso

  • 4 alici dissalate

  • mezzo bicchiere di olio evo

Prima di tutto, dobbiamo mettere a bollire una pentola di acqua che andremo a spegnere poco prima che raggiunga la temperatura di ebollizione. Su una spianatoia dobbiamo quindi mettere la farina e versiamo l’acqua calda a filo. Dopo aver impastato, dobbiamo lasciar riposare il nostro impasto per alcuni minuti.

Nel frattempo, dobbiamo preparare il condimento: in padella vanno rosolati l’olio e l’aglio, che dovremo poi togliere per aggiungere le alici. Vanno aggiunti anche gli orapi, lessati, ed infine vanno messi i fagioli.

Teniamo da parte l’acqua, dove abbiamo fatto lessare degli spinaci. Con l’impasto creiamo dei piccoli serpentelli di circa 1,5 cm di spessore, effettuiamo dei tagli diagonali ogni 4 cm così da creare tanti piccoli tronchetti.  Allunghiamo i tronchetti facendo pressione sull’estremità in modo da ottenere la forma degli gnocchi. Li versiamo nell’acqua di cottura delle verdure e li lasciamo cuocere per 6 minuti. Una volta scolati li uniamo al condimento.

Impiattiamo e concludiamo con una spolverata di pecorino.

Questa ricetta ha diversi varianti la più nota è quella con broccoletti e i ciccioli di maiale.

Fonte: https://sateliteforeverorbiting.com/2016/03/02/abruzzo-in-tavola-cazzillitti-di-scanno-la-ricetta-della-trattoria-la-valle/

Cristina d’Armi

Nessun Commento

Inserisci un commento