Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


07/19/2019
HomeChietiChieti, torna la “Festa dei Popoli” nella Villa Comunale

Chieti, torna la “Festa dei Popoli” nella Villa Comunale

Undicesima edizione per la Festa dei Popoli che si terrà domenica 19 maggio alla Villa Comunale di Chieti. L’evento, organizzato dalla Caritas Diocesana Chieti-Vasto, si propone da sempre di sensibilizzare le persone all’integrazione in un’ottica di fraternità attraverso la conoscenza e la condivisione di culture diverse.

La giornata interamente dedicata al multiculturalismo si svolgerà dalle 10.00 del mattino fino alle 22.00 di sera. L’iniziativa che è a ingresso gratuito concederà, come di consueto, la possibilità di avvicinarsi attraverso le tradizioni, la cucina e la musica, alle culture di tutto il mondo.

Perù, Colombia, Marocco, Senegal, Repubblica Domenicana, Ucraina, Venezuela, Giappone, Albania, Burundi, Filippine, India, Costa d’Avorio e Bolivia, saranno soltanto alcuni dei Paesi rappresentati nella grande festa della solidarietà a Chieti.

Si inizierà al mattino con i saluti delle autorità e l’apertura delle botteghe degli artigiani. A seguire canti e balli, laboratori interculturali per grandi e piccini e momenti di confronto. Nel pomeriggio, alle 15.30, ci sarà l’interessante tavola rotonda, curata dai ragazzi del Festival del Creato, dal titolo “Noi siamo negli altri. Riflessioni sul documento cattolico- islamico sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune” che vedrà la partecipazione di Mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, e di Fra Giulio Cesareo. A seguire, alle 16.30, la preghiera interreligiosa con Mons. Forte e i rappresentanti delle diverse comunità.

Parteciperanno inoltre all’edizione di quest’anno l’Istituto Comprensivo n. 2 di Chieti, l’istituto comprensivo n. 4 Mezzanotte-Ortis e la casa circondariale di Chieti con ragazzi volontari.

La festa si concluderà con un affascinante viaggio musicale portato in scena dagli artigiani della fraternità.

Nessun Commento

Inserisci un commento