Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


12/10/2019
HomeChietiAutobus irregolare per le gite scolastiche fermato a Brecciarola, raffica di sanzioni

Autobus irregolare per le gite scolastiche fermato a Brecciarola, raffica di sanzioni

Tempi di prime gite e di viaggi di istruzione, e tempi anche di controlli sui pullman messi a disposizione delle scuole da parte delle aziende di trasporto.

Imponenti i controlli, in tal senso svolti questa mattina dagli uomini della Sezione Polizia Stradale di Chieti, coordinati dal Comandante della Polstrada di Chieti Commissario Capo Fabio Polichetti, che in attuazione al protocollo d’intesa con il Miur, hanno provveduto ad una capillare verifica dei pullman in occasione della partenza per le  gite scolastiche.

In particolar modo, intorno alle ore 8.00,  davanti al casello di Chieti Brecciarola, una pattuglia della Polstrada intimava l’alt ad un autobus carico di ragazzi partiti da una scuola elementare di Montesilvano e diretti ad Ostia.

Gravissime le irregolarità riscontrate durante la fase del controllo  che potevano mettere seriamente in pericolo la sicurezza e l’incolumità dei bambini e degli insegnanti. Il pullman, infatti, presentava, molti posti con le cinture di sicurezza mancanti o addirittura rotti, un posto addirittura era completamente sganciato dal suo alloggiamento. Le  conseguenze, in caso di incidente potevano essere davvero gravi.

Gli agenti hanno allora intimato all’autista di far scendere i ragazzi che non erano muniti di cinture per farli salire sopra un altro autobus sopraggiunto successivamente.

All’autista sono state elevate sanzioni per oltre 300 euro, verranno poi effettuate segnalazioni alla Motorizzazione Civile per la revisione straordinaria del veicolo nonché, per le sanzioni di competenza, all’ente che ha rilasciato l’autorizzazione.

I controlli della Stradale sui pullman e sulle gite scolastiche saranno ulteriormente intensificati in questo periodo al fine di garantire più ampi livelli di sicurezza.

Nessun Commento

Inserisci un commento