Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


05/20/2019
HomeCalcioInfantino e Ventola in gol, il Teramo va: Vis Pesaro ko 2-1 e salvezza ad un passo!

Infantino e Ventola in gol, il Teramo va: Vis Pesaro ko 2-1 e salvezza ad un passo!

La squadra di Maurizi vede il traguardo, succede tutto nella ripresa

Un gran colpo di testa di Infantino ed un eurogol di Ventola danno la vittoria al Teramo, che ribalta la Vis Pesaro 2-1. Gara che si era messa male ad inizio ripresa con il penalty di Petrucci, ma la truppa biancorossa non si è data per vinta tornando a vincere e dimenticando il passo falso di Pordenone. Solo i risultati altrui non certificano la salvezza matematica, che sembra però vicinissima. Per Maurizi solito 3-5-2, con Sparacello ed Infantino dal 1′, inserendo il rientrante Spighi con Proietti e De Grazia a centrocampo. Sugli esterni, Celli e Ventola. Ospiti a trazione anteriore con Buonocunto a supportare Guidone ed Olcese. Parte molto bene Christian Ventola, che al 1′ crossa dalla destra chiamando ad una difficoltosa respinta il portiere e poi, al 6′, se ne va in accelerazione e scarica da posizione laterale con Tomei che blocca in due tempi. Diavolo padrone del gioco e la chance più ghiotta arriva al quarto d’ora: punizione dalla destra di De Grazia, Spighi non ci arriva sul primo palo, Infantino fa altrettanto sul secondo e la sfera esce non di molto. La Vis Pesaro si fa vedere poco più tardi con una punizione dalla trequarti di Petrucci che trova l’incornata, sporca ed imprecisa, di Guidone. Gara che, però, si addormenta fino al 36′, quando un batti e ribatti in area piccola costringe Caidi a mettere in angolo sotto porta. Ancora pesaresi in avanti con un mancino su punizione di Petrucci, che però manca il bersaglio. Al 41′ Infantino recrimina per un contatto in area avversaria con un difensore, ma l’arbitro non ravvisa irregolarità. Accade poco altro e al duplice fischio è 0-0. Meglio il Teramo nei primi 15′, poi qualche tentativo ospite ma senza creare grattacapi a Pacini. La ripresa si apre con il colpo di scena: l’arbitro sanziona un contatto tra Lorenzo De Grazia e Guidone, punendo il centrocampista ex Maceratese con rigore ed ammonizione. Dal dischetto va Petrucci, Pacini smorza il tiro, ma la sfera supera la linea di porta, 1-0. Immediata la risposta teramana: Spighi stoppa al vertice destro dell’area e crossa verso il centro, il solito Infantino sbuca in mezzo a due e, di testa, indirizza verso il palo più lontano, freddando il portiere per l’1-1! Al 58′ potrebbe anche capovolgere il parziale la compagine di casa, ma il destro dal limite di De Grazia è impreciso. Altra opportunità dei biancorossi di Maurizi al 63′, con Sparacello che va sul fondo sulla destra e serve all’indietro Infantino che, all’altezza del dischetto, scarica di piatto colpendo male e non centrando lo specchio. La pressione del Diavolo porta al vantaggio, e che vantaggio: minuto 71, Ventola stoppa a 25 metri dalla porta, defilato sulla destra, e lascia partire un tiro potente e preciso che termina la sua corsa sotto l’incrocio, è 2-1! Nel finale si fa male Spighi, che fa spazio a Spinozzi, mentre la sfida scivola via senza altri sussulti. La serata si chiude con l’urlo di gioia del “Bonolis”, al termine di 90′ che hanno fatto capire che gli abruzzesi vogliono a tutti i costi la permanenza in C in un campionato equilibrato e sorprendente. Da applausi la perla di Ventola, match winner del posticipo serale. Per il Teramo sono 42 adesso i punti in classifica, con un successo che mancava dal 24 marzo. A due gare dalla fine della stagione, i biancorossi hanno 4 lunghezze sulla zona playout. A Trieste, tra 8 giorni, potrebbe esserci la matematica certezza della salvezza.

Tabellino

Teramo (3-5-2): Pacini, Polak, Caidi, Fiordaliso; Ventola, Spighi (88′ Spinozzi), Proietti, De Grazia (73′ Armeno), Celli; Sparacello (76′ Zecca), Infantino. A disp.: Lewandowski, D’Aniello, Celentano, Pezone, Bregasi, Cappa, Barbuti, Altobelli, Ragozzo. All. Maurizi
Vis Pesaro (3-4-1-2): Tomei, Pastor, Briganti, Gennari; Petrucci, Tessiore (75′ Voltan), Paoli, Rizzato (67′ Testoni); Buonocunto (75′ Lazzari); Olcese, Guidone. A disp.: Bianchini, Rossoni, Rocchi, Gaiola, Romei, Medved, Gabbani, Sabattini, Hadziosmanovic. All. Colucci.
Arbitro: Moriconi di Roma 2
Guardalinee: Pellino-D’Apice
Marcatori: 53′ rig. Petrucci (V), 56′ Infantino (T), 71′ Ventola (T)
Ammoniti: Rizzato (V), Ventola (T), De Grazia (T), Spighi (T)
Espulsi:-
Recupero: 1′ pt; 5′ st

Scritto da

Giovane aspirante giornalista sportivo. Attualmente iscritto all'Università degli Studi di Teramo, sta completando il percorso triennale presso la facoltà di Scienze della Comunicazione. Ha già diverse esperienze precedenti in alcune testate abruzzesi e non solo.

Nessun Commento

Inserisci un commento