Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


07/19/2019
HomeCalcioParla Fabrizio Grassi: “Lo Spoltore ha un solo obiettivo, a Chieti per vincere!”

Parla Fabrizio Grassi: “Lo Spoltore ha un solo obiettivo, a Chieti per vincere!”

L’attaccante azulgrana carica i suoi e svela: “Vorrei fare il salto di categoria, magari proprio qui”

Altra annata strepitosa per Fabrizio Grassi e lo Spoltore. Il ventiduenne attaccante pescarese è tra i protagonisti della cavalcata della truppa di Ronci, ad un passo dai playoff a 90′ dal termine. Per arrivarci, però, bisognerà vincere a Chieti. Con 14 gol all’attivo, anche quest’anno Grassi ha superato la doppia cifra in campionato e trascina i suoi con giocate da applausi e con una continuità di rendimento di alto profilo. Ai microfoni di Centralmente, il giocatore ha fatto il punto della stagione approfittando della sosta pasquale, che permette agli azulgrana di ricaricare le batterie verso il rush finale.
Una lotta accesissima per i playoff fino in fondo. Che Spoltore dobbiamo aspettarci dopo gli ultimi pareggi?
“Ci resta una vera e propria finale con le altre contendenti. Chiaramente, chi vince ha la certezza di andare avanti e i 3 punti servono a tutti. Dopo due pareggi consecutivi contro squadre quadrate e ben messe, dobbiamo tornare a vincere attraverso la voglia e la peculiarità di saper essere squadra.”
Come ha visto la squadra in questo periodo di allenamenti?
“Non abbiamo mollato nulla, siamo compatti e concentrati sul finale di campionato. Pensiamo alla partita con il Chieti ed abbiamo un unico obiettivo, vincere!”
Che avversario aspettate di trovarvi davanti, dopo la loro conquista della D?
“Avremo davanti una squadra forte, che esce vincitrice da un difficile campionato di Eccellenza. Davanti ai suoi tifosi, i teatini non vogliono di certo far male, quindi ci dobbiamo allenare per affrontare un avversario di rilievo com’è il Chieti.”
C’è qualche rammarico lungo il percorso dello Spoltore?
“Non ne abbiamo di così grandi. Avremmo potuto portare a casa qualche punto in più, questo è vero, però è stato un campionato davvero bello e divertente.”
A livello personale, con un bottino di spessore tra assist e gol, come giudica la sua stagione?
“Sto crescendo molto grazie anche al lavoro di mister Ronci. Ho fatto una bella stagione ed è stata molto divertente, vorrei confermarmi anche in caso di playoff. Mi piacerebbe arrivare a fare il salto di Categoria, portare lo Spoltore in D sarebbe anche stupendo.”
Si aspettava tanto equilibrio in campionato? Come si spiega una Eccellenza così bilanciata?
“Ammetto che non mi sarei aspettato un girone così equilibrato. Sicuramente a ciò contribuisce il fatto che ci sono molte società attrezzate partite con l’intento di arrivare ai playoff. Il campionato di Eccellenza non ha avuto una vera e propria squadra leader, nonostante la presenza del Chieti che ha vinto in anticipo. Il suo successo, però, non è come quello del Real Giulianova dello scorso anno.”

Scritto da

Giovane aspirante giornalista sportivo. Attualmente iscritto all'Università degli Studi di Teramo, sta completando il percorso triennale presso la facoltà di Scienze della Comunicazione. Ha già diverse esperienze precedenti in alcune testate abruzzesi e non solo.

Nessun Commento

Inserisci un commento