Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/16/2019
HomeCalcioDue parole con Lorenzo Iezzi, difensore del Celano calcio!

Due parole con Lorenzo Iezzi, difensore del Celano calcio!

Due parole con il difensore castellano, che commenta con noi il momento della squadra e le difficoltà derivanti dal giocare lontano da Celano.

Il Celano calcio ha osservato un turno di riposo dovuto al ritiro del Pratola, abbiamo raggiunto telefonicamente uno dei protagonisti della stagione dei biancazzurri, Lorenzo Iezzi, difensore classe 83′; Di seguito l’intervista al giocatore:

Un tuo commento sulle ultime gare dei Celano che ti hanno visto protagonista. Quanto sei soddisfatto delle tue prestazioni e del contributo dato alla squadra?

Bisognerebbe chiedere al mister se è soddisfatto delle mie prestazioni, io ce la metto sempre tutta ogni domenica sperando prima di tutto che arrivi il risultato di squadra.

Come ti stai trovando con i tuoi compagni di squadra ed in particolar modo con i colleghi di reparto?

Mi trovo bene con i miei compagni di reparto, alla fine soprattutto nel reparto difensivo bisogna trovare una certa sintonia e fin ora i risultati ci stanno dando ragione

Domenica avete osservato un turno di riposo. Questa pausa arriva nel momento giusto o credi che possa nuocervi? 

Questa pausa vista dal lato calcistico fa bene a ricaricare le energie mentali e fisiche visti i prossimi impegni anche di coppa! Vista da un altra prospettiva fa male se pensiamo che una squadra si è ritirata dal campionato, purtroppo un aspetto non positivo.

Quale partita, tra quelle fino ad ora disputate in questa stagione, ti ha lasciato il ricordo più bello? 

Le partite contro L’ Aquila e Pizzoli ci hanno lasciato una forte consapevolezza di squadra! La gioia più grande vorrei viverla a fine anno….

La vicenda inerente l’inagibilità del Piccone sta “complicando” il vostro cammino stagionale. Quanto è penalizzante non poter giocare nel vostro Stadio?

Il Piccone manca e pure tanto, è come non dormire nel proprio letto per un po di giorni! Sarebbe un arma in più da sfruttare, speriamo che il comune faccia i dovuti adeguamenti per la sicurezza e ce lo riconsegni prima possibile.

Nessun Commento

Inserisci un commento