Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


06/02/2020
HomePescaraSanità, alla Asl di Pescara arriva una nuova macchina per la cura dei tumori

Sanità, alla Asl di Pescara arriva una nuova macchina per la cura dei tumori

Si è svolta questa mattina, 29 marzo, nella sala conferenze della Direzione sanitaria della Asl di Pescara, la cerimonia di consegna di un apparecchio per la branchiterapia, donato dalla Osj Charities Trust Fund, in collaborazione con la federazione nazionale degli italo-canadesi. Alla cerimonia ha partecipato il Presidente della Giunta regionale Marco Marsilio. La branchiterapia consente di intervenire (internamente), attraverso terapie radianti, direttamente sulla zona in cui è posizionato il tumore. La brachiterapia può essere utilizzata, inoltre, da sola o in combinazione con altre terapie, come la chirurgia, la radioterapia esterna e la chemioterapia. “Si tratta di una tecnica innovativa, efficace e poco invasiva utilizzata per la cura dei tumori – ha detto il Presidente Marco Marsilioe pertanto siamo grati alla comunità italo-canadese per la donazione fatta all’ospedale di Pescara. E’ un gesto, di cui gli abruzzesi sono grati, che rinnova un rapporto di amicizia che da sempre lega le due comunità”. Alla cerimonia hanno partecipato il direttore Generale della ASL, Armando Mancini, il Direttore del Dipartimento dei Servizi ospedalieri, Vincenzo Di Egidio, il responsabile dell’Unità Operativa semplice dipartimentale di radioterapia, Pierluigi Bonfili, il Gran Priore di Canada SHOSJ Cavalieri di Malta Mario Cortellucci, il direttore di O.S.J. Charities Trust Fund Antonio Nalli. Il Presidente Marco Marsilio ha poi visitato l’unità di radioterapia dove ha scoperto una targa con cui si ringrazia la comunità italo-canadese per la donazione del nuovo apparecchio per la cura dei tumori.

Nessun Commento

Inserisci un commento