Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


08/24/2019
HomeCalcioFanti contro Tiozzo, episodio tre: ecco la decisione del giudice sportivo

Fanti contro Tiozzo, episodio tre: ecco la decisione del giudice sportivo

Arriva il comunicato ufficiale con le giornate di squalifica per i “nemici” Federico Fanti e Luca Tiozzo: due turni di stop ad entrambi.

Non si è fermata di certo al 90′ la “battaglia” tra Federico “Chicco” Fanti e Luca Tiozzo, portiere e capitano dell’Avezzano Calcio il primo ed allenatore del Matelica il secondo.

Tante le ragioni di un’antipatia sfociata apertamente come poche altre nella giornata di domenica. Fanti fu infatti protagonista assoluto nella sconfitta mortifera del Matelica al “dei Marsi” nell’ultima giornata della scorsa stagione, parando un rigore ed ergendosi a migliore in campo tra le fila dell’Avezzano Calcio: il risultato fu la promozione diretta della Vis Pesaro invece che della squadra di Tiozzo, con i lupi che, dalla loro, ben poco avevano da chiedere a quell’ultimo match (il terzo posto era già matematicamente conquistato).

Nella stagione corrente, invece, l’Avezzano ha perso con un secco 3-0 a Matelica, aprendo il fianco ad una serie di stoccate non proprio “di fioretto” dello stesso Tiozzo verso la società biancoverde (celebre la battuta su “Paris Hilton”, riferendosi al presidente Gianni Paris, e l’accusa ai giocatori dell’Avezzano di esser andati a sfasciare le porte degli spogliatoi del Matelica). Frasi che, ad un vero tifoso prima che giocatore come Fanti, non devono esser andate davvero giù.

Nell’ultimo match, con l’Avezzano in una situazione di classifica pericolante, l’antipatia tra il numero uno biancoverde ed il mister marchigiano è straripata in un’autentica battaglia a fine gara. Pesante la mano del giudice sportivo, forse più verso il tecnico che verso il portiere: Tiozzo verrà infatti squalificato per due gare per aver “al termine della gara, rivolto gesti irridenti e provocatori all’indirizzo del portiere e dei sostenitori avversari ingenerando uno stato di tensione”. 

Un turno di stop invece per Fanti, che si andrà a cumulare con quello dovuto all’ammonizione ricevuta essendo già in diffida, per aver “al termine della gara, rivolto ad un calciatore avversario espressione minacciosa“.

Insomma, il terzo capitolo della battaglia tra Fanti e Tiozzo sembra esser passato alla storia. Sarà l’ultimo?

Nessun Commento

Inserisci un commento