Invia alla redazione

Centralmente è il tuo quotidiano, entra a farne parte!

Invia un articolo, potresti vedere la tua firma pubblicata sul giornale.


10/16/2019
HomeTeramoCronaca TeramoFrana Valle Castellana, interviene il Comune per la messa in sicurezza dell’area

Frana Valle Castellana, interviene il Comune per la messa in sicurezza dell’area

Nel primo pomeriggio di domenica si è verificata una frana sulla Sp 52, in località Macchia da Sole, che ha interessato un tratto della strada provinciale e parte dell’area ricadente nella tenuta della fattoria sociale del signor Domenicantonio Toscani. “Il Comune è immediatamente intervenuto con i suoi uomini ed i suoi mezzi per mettere in sicurezza la strada e l’area ripristinando la viabilità lungo il tratto interessato dallo smottamento” dichiara il Sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo.

“Nella giornata di ieri (28 Gennaio) con l’Assessore all’Agricoltura, alla Pastorizia, alla Foresta e gli Usi Civici, Battista Caterini, abbiamo svolto un sopralluogo nell’area accompagnati dal Prof. Nicola Sciarra, Docente di Geologia Applicata e Preside del Corso di Laurea presso il Dipartimento di Ingegneria e Geologia Applicata dell’Università di Chieti per svolgere una ricognizione più approfondita e valutare tutte le azioni da mettere in atto per sanare la situazione” prosegue il primo cittadino. “Nel breve periodo dovremo valutare gli interventi più ideonei a mettere in sicurezza un’area che, troppo spesso, risente di certi fenomeni. Nel lungo periodo invece si dovrà trovare una soluzione a queste frane che, sempre più spesso, interessano il nostro territorio. Solo per un caso fortuito infatti lo smottamento non ha arrecato gravi danni alle persone e, per fortuna, quelli alle strutture e alla strada sono stati tutto sommato contenuti”.

“Auspichiamo ovviamente il sostegno degli enti sovracomunali per combattere questa difficile battaglia contro le piccole, grandi frane che sempre più spesso interessano il territorio di Valle Castellana, in gioco c’è infatti la sicurezza di un comprensorio e dei suoi cittadini, già messi duramente alla prova dalle numerose calamità sopraggiunte negli ultimi anni”, conclude il Sindaco D’Angelo.

Nessun Commento

Inserisci un commento